Il legale della Minetti: "Dal premier solo un prestito"

1' di lettura

I quotidiani scrivono di bonifici che sarebbero partiti da un conto corrente amministrato da Spinelli, "il ragioniere" di Berlusconi. A SkyTG24 l’avvocato del consigliere regionale smentisce e dice: tra i due c'è un "legame affettivo e sentimentale"

Rubygate: vai allo speciale
Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Diversi bonifici per decine di migliaia di euro, indirizzati alla consigliera regionale Nicole Minetti, ma anche ad "altre figure femminili" e partiti tutti da un deposito presso il Monte dei Paschi di Siena, amministrato da Giuseppe Spinelli, "il ragioniere" di Berlusconi e definito dai cronisti "il conto segreto del 'bunga bunga'". Sarebbe questa una delle prove in mano alla Procura, secondo quanto riferisce Repubblica in un articolo di Piero Colaprico e Giuseppe D'Avanzo.

"Ha solo ricevuto un prestito" - Una ricostruzione da cui prende le distanze Daria Pesce, l'avvocato di Nicole Minetti: "Di queste somme non ne sa niente, sa di aver ricevuto un prestito da Silvio Berlusconi con un bonifico bancario perché lei doveva aiutare la sorella".
Intanto, però, emergono altre indiscrezioni sull'interrogatorio alla consigliera regionale (guarda le foto), sentita in procura nella giornata di domenica.
Oltre ad aver parlato di "una relazione affettiva" con il premier, l'attuale consigliere regionale della Lombardia si sarebbe avvalsa per tre volte della facoltà di non rispondere.

Tutti i video sul caso Ruby:

Leggi tutto