Marysthell Polanco: "Io la dama bianca? Sarebbe bellissimo"

1' di lettura

Parla a SkyTG24 una delle ragazze che abitavano gli appartamenti milanesi messi a disposizione dall'entourage del premier. “Ho un privilegio perché sono una ragazza madre e lui le persone in difficoltà come me li aiuta, non vedo il reato”. VIDEO

Guarda anche:
Marysthell Polanco: LE FOTO
Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO
Il video messaggio del premier: "Mai pagato donne"
Intervista a Ruby: "Mai fatto sesso con Berlusconi"
Sabina Began: “Il bunga bunga sono io, è il mio soprannome”

"Il presidente? L’ho conosciuto direttamente a una festa del Milan".
Così Marysthell Garcia Polanco, 30 anni, una delle ragazze che abitano gli appartamenti milanesi di via Olgettina che sarebbero stati messi a disposizione dall'entourage del premier, racconta il suo incontro con Silvio Berlusconi.
"Nella casa noi non siamo in 14 - dice in un'intervista a SkyTG24 - in totale siamo solo in 5 ragazze, ed io vivo con mia figlia".

"Nelle intercettazioni - prosegue Polanco - non c’è scritto che il premier ci ha dato i soldi, c’è scritto che lui ci ha aiutato. Mi disse: 'Se hai bisogno in qualsiasi momento che tu ti trovi in difficoltà (ospedale, mangiare, qualsiasi cosa) tu poi andare da questa persona che si chiama Spinelli'. Allora io andavo da lui nel momento in cui avevo bisogno".
"Perché tu hai questo privilegio?", chiede poi la giornalista di SkyTG24, e Polanco risponde: “Ho un privilegio perché sono una ragazza madre e lui le persone in difficoltà come me li aiuta non vedo il male, non vedo il reato”.

E quando gli si chiede se il presidente le ha mai dato soldi, Marysthell replica: "Ma stai scherzando, assolutamente no. Ma se me li avesse dati, non vedrei il reato".
L'ultima domanda è dedicata alla identità della dama bianca, la compagna che Berlusconi avrebbe ormai da due anni (per sua stessa ammissione) e sulla quale si interrogano da giorni quotidiani e settimanali: "Se fossi io, sarebbe una cosa bellissima, un privilegio. Questa però è una cosa che non ti posso dire, te lo deve dire lui.

Leggi tutto