Ruby intercettata: "Ho chiesto 5 milioni a Silvio"

Ruby e Berlusconi in un fotomontaggio
1' di lettura

Imbarazzo dopo le prime indiscrezioni sulle telefonate della giovane marocchina captate dai pm inserite nell'invito a comparire della procura a Berlusconi: “Il mio caso è quello che spaventa tutti e sta superando quello della D'Addario e della Letizia”

Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Guarda anche:

La procura di Milano indaga su Berlusconi
Il video messaggio del premier: "Mai pagato donne"
Intervista a Ruby: "Mai fatto sesso con Berlusconi"
I pm: "Giovani donne si sono prostituite con il premier"

Ruby: "Ho chiesto 5 milioni" - "Il mio caso è quello che spaventa tutti e sta superando il caso della D'Addario e della Letizia. Io ho parlato con Silvio e gli ho detto che ne voglio uscire con qualcosa: 5 milioni. Cinque milioni a confronto del macchia mento  del mio nome...". Secondo quanto riferisce chi ha letto gli atti della Procura di Milano trasmessi in Giunta per le Autorizzazioni della Camera sul caso Ruby, è quanto avrebbe detto Ruby alla madre di Sergio Corsaro in una telefonata intercettata e pubblicata nella richiesta dei pm. Secondo le cronache mondane, Sergio Corsaro sarebbe un parrucchiere, ex fidanzato della giovane marocchina.
"Lui mi ha chiamato - avrebbe raccontato ancora Ruby a Sergio Corsaro - dicendomi 'Ruby, ti do quanti soldi vuoi, ti pago, ti metto tutto in oro, ma l'importante è che nascondi tutto. Non dire niente a nessuno". "Non siamo preoccupati per niente perché - avrebbe aggiunto - Silvio mi chiama di continuo. Mi ha detto 'cerca di passare per pazza, racconta cazzate"'. La telefonata, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, sarebbe avvenuta tra il 26 e il 28 ottobre.

Le altre ragazze intercettate
- “Non puoi nemmeno immaginare quello che avviene lì. Nei giornali dicono molto meno della verità anche quando lo massacrano”. Insomma, oltre la verità. E’ quello che si legge nelle intercettazioni tra T.M. e B.V. (due amiche di Nicole Minetti, il consigliere regionale del Pdl indagato insieme a Lele Mora, a Emilio Fede e allo stesso Berlusconi per l’affaire Ruby, invitate a una festa ad Arcore) riportate nell'invito a comparire della procura di Milano a Silvio Berlusconi, secondo quanto riferito da chi ha potuto leggere le carte.
"Siamo entrate senza alcun tipo di controllo. E' molto semplice. Dai il tuo nome al citofono ed entri" –  avrebbero detto ancora le ragazze – "O sei pronta a tutto oppure prendi il taxi e te ne vai". Un'altra ragazza, sempre descrivendo i festini nella casa del Cavaliere, parla di "desolazione". "Sì, sì - prosegue - l'ho proprio conosciuto per bene. Mi ha presentato a tutti e mi ha dedicato anche una canzone...".

I documenti alla Camera - Il contenuto di queste intercettazioni è stato svelato da alcune fonti che hanno potuto visionare la "domanda di autorizzazione ad eseguire perquisizioni domiciliari nei confronti del deputato Berlusconi" firmata dai pm di Milano e inviata alla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera. La Camera dei deputati ha pubblicato sul suo sito la richiesta di autorizzazione alla perquisizione dell'ufficio di Giuseppe Spinelli a Segrate da parte della procura di Milano. Nei documenti degli atti parlamentari sono pubblicate le prime sei pagine della richiesta.

Le dichiarazioni di Nicole Minetti, Sabina Began e Barbara Guerra - Dopo il videomessaggio con cui Silvio Berlusconi ha dichiarato di non aver mai pagato donne e soprattutto di avere un rapporto stabile con una persona, in molti si sono chiesti chi sia la donna in questione. Intervistata da SkyTg24, la consigliera regionale del Pdl Nicole Minetti (indagata dalla procura di Milano nell'ambito del caso Ruby, insieme a Lele Mora, Emilio Fede e allo stesso Silvio Berlusconi) ha smentito di essere lei (ASCOLTA LA SUA INTERVISTA TELEFONICA).
Tra le possibili "dame bianche" (ovvero le presunte compagne del premier) si è fatto anche il nome di Sabina Began. L'attrice, chiamata l'Ape Regina ("dicono che io sia la sua preferita"), si trincera dietro un no comment. Ma dice: "Il presidente è la cosa più bella della mia vita. E' l'unica cosa che posso dire, è una grande amore... platonico" (ASCOLTA LA SUA INTERVISTA).
E anche Barbara Guerra, un'altra show-girl, ha dichiarato: "Difenderò sempre il presidente".

Tutti i video sul caso Ruby:

Leggi tutto