Caso Ruby: soldi, regali e feste

1' di lettura

L'inchiesta che vede Silvio Berlusconi indagato per favoreggiamento della prostituzione e concussione occupa le prime pagine dei giornali. Intercettazioni, analisi dei tabulati, buste di banconote e la stanza segreta: le indiscrezioni sui quotidiani

Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO
Caso Ruby: Barbara e le altre, ecco le ragazze dell'inchiesta. LE FOTO

Leggi anche:
Intervista a Ruby: "Mai fatto sesso con Berlusconi"
Berlusconi su Ruby: una persecuzione da record
Bersani: "No ad avvitamento sui problemi del premier"
Arcore, la bella Ruby e il bunga bunga

(in fondo al pezzo tutti i video del caso Ruby)

"Fango", "macchinazione  giudiziaria", "realtà stravolta in modo grottesco". Silvio Berlusconi continua a battere sulla tesi della 'persecuzione' per difendersi dal  suo nuovo incidente giudiziario, sospeso tra addebiti penali e scandalo a luci rosse. Il 'Rubygate' per il presidente del Consiglio altro non è che "l'ennesimo teorema costruito appositamente per  gettare fango sulla mia persona e sul mio ruolo istituzionale nel  tentativo, illusorio, di eliminarmi dalla scena politica". Se lo ripeterà davanti ai magistrati, però, ancora non è chiaro.
"Interrogarmi è illegittimo" è il titolo del Corriere della Sera che dà così voce ai legali del cavaliere che fanno retromarcia dopo che il presidente del Consiglio aveva affermato: "Non vedo l'ora di difendermi in tribunale".

Perquisizioni - Come rivelato da quotidiano di via Solferino già sabato 15 gennaio, un'amica di Nicole Minetti avrebbe messo a verbale che dopo la cena si passava nella sala del "bunga-bunga" dove le avvenenti ospiti improvvisano preformance piccanti per finire con la scelta della 'preferita' che sarebbe rimasta per la notte. Ragazze poi retribuite con regali e regalini e buste di denaro che sarebbero state preparate in una "stanza dedicata" da Giuseppe Spinelli, uomo di fiducia di Berlusconi, che avrebbe provveduto anche alle loro spese e pagamenti. Oltre al denaro, molte di loro (almeno 14 GUARDA LE FOTO) sarebbero state ricompensate, come emerge dagli atti dell' indagine, con appartamenti in una palazzina a Milano Due che Berlusconi avrebbe loro "ceduto in comodato d'uso".

Proprio per cercare tracce di questi pagamenti e documenti e per comprovare la cessione delle abitazioni - hanno spiegato oggi alcune fonti vicine alle indagini - venerdì 14 gennaio è stato necessario procedere a una serie di perquisizioni: quelle a casa di una decina di ragazze e di Ruby e quella, andata a vuoto, negli uffici di Spinelli.

Soldi, incontri e feste - Il quotidiano di via Solferino in edicola domenica continua a dare ampio spazio agli sviluppi dell'inchiesta e a proposito di pagamenti fatti alle ragazze che avrebbero preso parte alle feste del premier parla di "Maxi versamenti a Lele Mora" (agente dei vip anch'egli indagato dalla procura di Milano insieme a Emilio Fede e la consigliera regionale Nicole Minetti) e rivela nuovi particolari.

"Il sospetto sui versamenti: più di 1 milione a Lele Mora" è il titolo del pezzo a firma di Luigi Ferrarella e Giuseppe Guastella che parla della "delicata ricerca" da parte dei pm di "rapporti economico-finanziari gestiti da Spinelli (uomo di fiducia di Berlusconi, ndr) e intercorsi con Mora o comunque con soggetti a lui riconducibili".
"Gli eventuali rapporti finanziari nel triangolo Berlusconi-Spinelli-Mora - prosegue l'articolo - si potrebbero tradurre così: soldi dell'"utilizzatore finale" di prostitute, a favore dell'impresario tv accusato di aver "selezionato un rilevante numero di giovani donne prostituitesi con Berlusconi presso le sue residenze dietro pagamento", e con l'intermediazione esecutiva dello stesso fiduciario del premier che proprio a quelle ragazze risulta aver liquidato periodiche "buste paga" con banconote da 500 euro di taglio.

La stanza segreta di Silvio -
Chi si scaglia contro "lo stato spione" e le "ridicole perquisizioni nel sottobosco dello spettacolo in cerca del preservativo fumante" è il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti che titola: "La stanza di segreta di Silvio" e nel catenaccio aggiunge: "La procura accusa Berlusconi di aver offerto doni alle ragazze invitate ad Arcore. Possibile. Anzi, noi conosciamo i dettagli. E ve li raccontiamo senza censure".
Ed ecco che nel suo editoriale il direttore racconta: le poche volte che sono stato ad Arcore non sono mai uscito, come chiunque, senza un pensiero che il presidente ti offre prima di accompagnarti alla porta". Poi prosegue con la descrizione della stanza dei regali dove ci sono cravatte per gli uomini e foulard per le donne. "Non posso escludere - aggiunge -che qualche signorina più giovane di me e quindi piùs facciata abbia chiesto contanti con la scusa della mamma malata e l'affitto da pagare".
Poi, sempre in prima pagina, il quotidiano pubblica una foto del pm che segue le indagini, Ilda Boccassini e titola: "Un pm fuori controllo" riportando le dichiarazioni risalenti al 1991 del procuratore Francesco Saverio Borrelli.

Ruby: le visite ad Arcore sarebbero 8 - Secono alcuni quotidiani in edicola, inoltre, dall'analisi dei tabulati telefonici acquisiti dai magistrati della Procura di Milano che indagano sul caso Ruby risulterebbe che la ragazza sarebbe stata ad Arcore 8 volte e non 3 come lei aveva raccontato.
A tracciare le telefonate che dimostrerebbero il soggiorno ripetuto più volte, e nei primi tempi anche in tempi piuttosto ravvicinati, gli specialisti del servizio centrale operativo della polizia. La relazione con questi dati che sembrano smentire decisamente le dichiarazioni della giovane marocchina sarebbero stati consegnati ai magistrati il 9 dicembre scorso.
Dalle verifiche effettuate dallo Sco risulterebbe che Ruby sia stata più volte nell'abitazione del premier a partire dal 14 febbraio dello scorso anno (come lei stessa ha dichiarato), alla notte tra il primo e il 2 maggio. Poi il 27 maggio finì in Questura. Intere notti, oppure via all'alba al termine dei festini.
Secondo quanto pubblicato dai quotidiani, oltre il 14 febbraio e l'1-2 maggio, le altre date delle visite ad Arcore sarebbero state le notti tra 20-21 e 27-28 febbraio; il 9 marzo; le notti tra 4-5 e 24-25 aprile e il 26 aprile.

Leggi tutto