Ruby, Fiorillo: "Sono sicura che la verità verrà accertata"

1' di lettura

Il giudice dei minori che era di turno la notte in cui Ruby fu portata in questura e poi rilasciata, commenta a SkyTG24 l'inchiesta sul premier e i suoi rapporti con la giovane marocchina: "Mi rincuora che si facciano accertamenti"

LE FOTO: Berlusconi e le donne - Ruby Rubacuori - Ruby-gate: i protagonisti dello scandalo - Berlusconi e Ruby

Leggi anche:
Il comunicato della Procura sul caso Ruby

Arcore, la bella Ruby e il bunga bunga
Bunga bunga o Unga bunga? Storia di un tormentone
Ruby e la notte in questura del 27 maggio

"Il fatto che ci siano degli accertamenti mi rincuora che non si era trattato solo di un mio dubbio sul fatto che c'era qualcosa che non andava". Così il pm  dei minori Annamaria Fiorillo, che era di turno la notte in cui Ruby fu portata in questura e poi rilasciata, commenta ai Tg24 l'inchiesta sui rapporti tra il premier e la giovane marocchina. "Sono sicura che la verità accertata, ho una grandissima fiducia nell'autorità giudiziaria. Hoscelto di chiedere al Csm di ntervenire perchè n quel momento ho sentito l'impellenza di compiere un gesto".

La prima commissione del Csm aveva chiesto l'archiviazione del ricorso della Fiorillo perchè anche se le versioni del ministro dell'Interno Maroni e del pm di Milano Annamaria Fiorillo sulla vicenda di Ruby "sono tra loro diverse", ma "non spetta al CSM chiarire eventuali contrasti".

Leggi tutto