Ruby, Berlusconi e San Valentino

1' di lettura

Secondo il racconto fatto dalla giovane marocchina ai pm di Milano il primo incontro con il premier sarebbe avvenuto lo scorso 14 febbraio. Quel giorno l'Ansa raccontava di Berlusconi immerso in un "weekend di relax e lavoro a Villa Cerosa"

LE FOTO: Berlusconi e le donne - Ruby-gate: i protagonisti dello scandalo - Berlusconi e Ruby

Leggi anche:
Berlusconi indagato e convocato in Procura
Berlusconi sul caso Ruby: "Una persecuzione da record"
Il comunicato della Procura sul caso Ruby
Arcore, la bella Ruby e il bunga bunga

(In fondo all'articolo tutti i video sul caso Ruby)

di Alberto Giuffrè

Secondo il racconto fatto da Karima "Ruby" El Mahroug ai magistrati di Milano lei e il presidente del consiglio si sarebbero incontrati per la prima volta il 14 febbraio 2010. In quella occasione il presidente del Consiglio le avrebbe regalato un abito. E' anche su questa testimonianza che si fonderebbe il lavoro dei pm Ilda Boccassini, Antonio Sangermano e Pietro Forno che hanno iscritto nel registro degli indagati il presidente del Consiglio per "prostituzione minorile" e "concussione" (il premier ha replicato parlando di "vicenda che finirà nel nulla perché nel nulla si basa").

Non si sa ancora con certezza se Ruby dica il vero. Già in passato è stata smentita in diverse circostanze. Basta una breve ricerca per sapere invece dove il premier ha trascorso il suo ultimo San Valentino. "Un week-end blindato a Villa Certosa", scrive l'Ansa il 14 febbraio 2010. "Solo qualche passeggiata nel parco della villa che s'affaccia sul mare di Punta Lada e poi tanto lavoro al telefono per il capo del Governo alle prese in questi giorni con il caso Bertolaso".

Il cavaliere aveva raggiunto la Sardegna il giorno prima a bordo dell'Airbus 319 bianco griffato Repubblica Italiana. Ed era ripartito proprio il 14 alle ore 16.25. Da quattro mesi non tornava in Costa Smeralda, un'assenza prolungata che aveva alimentato le voci di una possibile vendita della residenza estiva.

"Blindato, come sempre, l'accesso a Villa Certosa - scrive poi l'agenzia di stampa - inavvicinabile per curiosi e giornalisti, presidiato dalle pattuglie dei Carabinieri della Stazione di Porto Rotondo e via mare dalle motovedette dell'Arma". E conclude riportando la testimonianza del titolare di un bar della piazzetta di Porto Rotondo. "'Berlusconi? Questa volta non si è fatto vedere, con questa pioggia poi. Ma lo aspettiamo la prossima estate''.


Tutti i video sul caso Ruby

Leggi tutto