L'iPhone e la sveglia muta: le soluzioni alternative

1' di lettura

Un difetto al sistema operativo dello smartphone della Apple ha lasciato a letto migliaia di persone l'1 e il 2 gennaio. E' la seconda volta che capita nel giro di due mesi. Ecco le applicazioni per correre ai ripari

di Alberto Giuffrè

Traditi da uno smartphone, il "telefonino intelligente" la cui sveglia ha smesso di funzionare con l'arrivo del 2011. Così si sono sentiti i possessori di iPhone che l'1 e il 2 gennaio dovevano prendere un aereo la mattina presto o andare al lavoro nonostante i giorni di festa.

Colpa di un bug, un malfunzionamento al sistema operativo, che ha mandato in tilt gli orologi di iPad, iPhone e iPod. Non è la prima volta che si verifica un inconveniente del genere. Già nella notte tra il 30 e il 31 ottobre scorso, con il passaggio all'ora solare, la Apple aveva regalato involontariamente ore di sonno in più agli utenti europei.

La casa di Cupertino ha spiegato che il problema ha colpito solo chi ha impostato la sveglia per farla suonare una sola volta. E in effetti tutti quelli che utilizzano la funzione "ripeti" si sono svegliati all'orario desiderato. Decine di migliaia di proteste e lamentele sono comunque arrivate su Internet.

Il problema dovrebbe essersi risolto da solo con lo scattare della mezzanotte del 3 gennaio. Ma per chi non vuole tornare alla vecchia sveglia a carica manuale e non si fida più delle funzioni base dell'iPhone il blog americano Mashable suggerisce in un post 5 applicazioni alternative gratuite. E funzionanti.

Come Nighstand Central Free che oltre al servizio di sveglia offre anche le previsioni del tempo. Altra soluzione è Clock Pro Free: consente di visualizzare informazioni aggiuntive come l'orario in cui sorge e tramonta il sole. La terza opzione è Theme Alarm Clock, consigliata a chi desidera una grafica più ricercata. Alarm Tunes Lite consente invece un risveglio in musica pescando tra le canzoni presenti nella vostra libreria. Infine c'è iClock Free, scelta dal blog americano per la funzione puzzle: non smette da suonare fino a quando non si riesce a ricomporre un'immagine.

Leggi tutto