Dopo il maltempo, via libera ai rimborsi: come ottenerli

1' di lettura

Trenitalia e Autostrade risarciranno i passeggeri rimasti bloccati dall'ondata di maltempo di metà dicembre. Gli indirizzi, i moduli e i siti per avere gli indennizzi

Una lunga controversia, finita però bene, quantomeno per i consumatori. Dopo i disagi causati dal maltempo di metà dicembre, arrivano i primi via libera per i rimborsi.

Ferrovie - I clienti di Trenitalia che hanno subito ritardi a seguito dell'ondata di maltempo dello scorso 17 dicembre, così come annunciato nei giorni scorsi dall'Ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, saranno rimborsati.
"L'iniziativa - si legge in una nota delle Ferrovie - è stata adottata come segno di attenzione verso i propri clienti, sebbene le normative italiane e comunitarie non prevedano indennità per i ritardi provocati da avverse condizioni meteorologiche. La richiesta dell' indennità potrà essere fatta a partire dal prossimo 7 gennaio, e fino al 17 dicembre 2011, presso le biglietterie di Trenitalia, l'agenzia di viaggio, il call center, il sito web, l'indirizzo e-mail rimborsi@trenitalia.it, a seconda del canale utilizzato per l'acquisto del biglietto".
L'indennità verrà riconosciuta, a scelta del viaggiatore, con rilascio di un bonus valido per l'acquisto di un nuovo biglietto oppure in denaro, e sarà pari al 25% del prezzo del biglietto per i ritardi compresi tra 60 e 119 minuti, del 50% per quelli compresi tra 120 e 239 minuti e all'intero prezzo del biglietto per i ritardi pari o superiori a 240 minuti.

Autostrade - L'accordo tra autostrade e le Associazioni dei Consumatori su come indennizzare quanti, tra il 17 e il 18 dicembre, sono rimasti bloccati per la neve in autostrada nel tratto fiorentino è stato raggiunto qualche giorno fa.
I rimborsi vanno dal pedaggio fino a 300 euro, per chi è rimasto quasi 24 ore in autostrada. Il link per scaricare il modulo è indicato nella nota: http://www.autostrade.it/pdf/modulo_conciliazione_1718_dic_2010.pdf

Leggi tutto