L'Aquila: il governo proroga la sospensione delle tasse

1' di lettura

Dopo le proteste approvato, col decreto Milleproroghe, un ulteriore rinvio fiscale per le popolazioni colpite dal terremoto. Nel corso della giornata, gli aquilani avevano occupato la sede del consiglio regionale

Speciale Terremoto - Tutte le foto

Alla fine, dopo una giornata febbrile di discussioni e proteste, e una missione congiunta di politici abruzzesi a Roma che ha tenuto testa ai funzionari del Ministero dell'Economia, l'auspicio manifestato durante la conferenza stampa di fine anno dal premier Silvio Berlusconi si è  tramutato in realtà: nel decreto "Milleproroghe" verrà  inserita la proroga di sei mesi relativa alla sospensione del pagamento dei tributi, per il terremoto del 6 aprile 2009, da parte della popolazione che vive nei Comuni del cratere.

In serata però, nonostante le decisione positiva, un centinaio di cittadini aquilani ha preso d'assalto e occupato la sede del Consiglio regionale, protestando per il diverso tipo di trattamento sulla restituzione delle tasse riservato dal governo nei confronti di chi ha patito il sisma del 6 aprile 2009; in particolare si contesta il fatto di dovere pagare il 100% delle tasse, anche dal prossimo luglio, quando altrove (Umbria, Marche e Molise) si è pagato il 40% del dovuto, con rateizzazione in dieci anni, e, per giunta, a distanza di anni dall'evento sismico.

In mattinata il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, il presidente della Regione, Gianni Chiodi, e il presidente della Provincia, Antonio Del Corvo, sono stati ricevuti a Palazzo Chigi, per chiedere lumi sulla mancata proroga dei provvedimenti fiscali a favore delle imprese e dei cittadini residenti nell'aquilano al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta; che ha incontrato il premier e il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, per discutere della vicenda.

Il premier già durante la conferenza stampa di fine anno aveva annunciato: "spero di poter spostare dal primo di gennaio al primo luglio il termine di pagamento delle imposte per poter dare la possibilita' alle imprese e all'economia di quel territorio".

Leggi tutto