Bonanni, di nuovo un'altra contestazione

1' di lettura

Durante la presentazione del suo libro, il segretario della Cisl finisce ancora nel mirino di alcuni manifestanti: striscioni e scontri. Era già successo altre volte, la più clamorosa durante l'ultima festa del Pd. VIDEO

Un gruppo di 40-50 persone, tra lavoratori, cassintegrati, precari della scuola e studenti, ha fatto irruzione lunedì 13 dicembre nell'auditorium di via Rieti, a Roma, dove si stava per svolgere la presentazione del libro del segretario della Cisl Raffaele Bonanni.
I manifestanti hanno esposto uno striscione con su scritto: "Contro il patto sociale sciopero generale" e gridato slogan sulla loro condizione precaria: "Noi la crisi non la paghiamo".

Il servizio d'ordine della Cisl si è quindi attivato per fermare i manifestanti e li ha spinti fuori dall'auditorium.
Nel parapiglia sono cadute piante e transenne e un uomo di 74 anni si è fatto male a una spalla andando a farsi medicare. Anche all'esterno dell'auditorium i manifestanti hanno proseguito a gridare slogan contro i sindacati e il governo.

Il segretario della Cisl era stato in passato vittima di altre contestazioni. La più violenta, quella dell'agosto scorso, quando un gruppo di persone gli aveva fischiato contro, lanciandogli anche un fumogeno.

Leggi tutto