La protesta degli studenti invade il web: i video dalla Rete

Un momento della protesta studentesca anti Gelminini che ha bloccato l'autostrada dell'A14,oggi 30 novembre 2010 a Bologna
1' di lettura

Piazze in subbuglio, città in tilt, autostrade bloccate. Nel giorno del possibile ok della Camera alla riforma Gelmini, da Torino a Palermo migliaia di giovani si sono ritrovati per far sentire la loro voce. Su Internet la video-cronaca dei cortei. GUARDA

VAI ALLO SPECIALE SCUOLA

Guarda anche:
Le foto della protesta nel giorno del voto alla Camera
Scuola, la protesta vista da Flickr e Facebook
Dal Colosseo alla Mole: gli studenti occupano la cultura

Piazze in subbuglio, città in tilt, persino l’autostrada bloccata. Per non parlare dei treni e dei mezzi pubblici, rimasti fermi per un bel po’. Nel giorno (forse) decisivo per l’approvazione alla Camera del disegno di legge Gelmini sulla riforma dell’università, gli studenti di tutta Italia sono tornati a farsi sentire. Da Torino a Palermo i ragazzi hanno dato vita a cortei e manifestazioni tentando, dopo l’assalto ai monumenti di qualche giorno fa, di entrare in alcuni palazzi del “potere”, come Palazzo Marino (sede del comune di Milano) o la sede del Ministero dell’Istruzione a Torino.

Su Internet, come è avvenuto per le proteste degli ultimi giorni, molti ragazzi hanno pubblicato in tempo reale le immagini dei loro cortei e delle loro proteste. Uniriot Tv, ad esempio, raccoglie i filmati delle contestazioni in arrivo da diverse città, offrendo anche una “diretta multimediale” degli avvenimenti: la cronaca della mobilitazione attraverso sms, foto e riprese.
Di seguito una serie dei filmati più significativi pubblicati sul web.

A Bologna la protesta anti Gelmini ha bloccato l'autostrada. Il corteo, alcune migliaia tra universitari e studenti delle superiori, è entrato, passando dal casello della Fiera, nel tratto cittadino dell'A14, invadendo entrambe le carreggiate.



A Roma le forze dell'ordine hanno bloccato il corteo nei pressi di Montecitorio. I manifestanti hanno così reagito con un fitto lancio di uova, verdura, petardi e carta igienica diretto contro i blindati che sbarrano il passo.



A Milano centinaia di studenti si sono mossi in corteo fin dalle prime ore della mattina. Sono stati fatti blocchi temporanei sulle arterie principali della città e sui binari di diverse stazioni ferroviarie. I ragazzi hanno cercato di entrare anche a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano.




Su YouTube, che in queste ore si è trasformata in una vera e propria web tv della protesta raccogliendo decine e decine di video da tutta Italia, è possibile così vedere come si sono svolti i cortei a Siena, a Venezia o a Palermo. Solo per citarne alcuni.

Leggi tutto