Fli: "Una nostra militante aggredita da fanatici del Pdl"

Il sito di Futuro e Libertà
1' di lettura

Secondo il sito del movimento fondato da Gianfranco Fini il fatto sarebbe avvenuto nella metropolitana di Roma. A salvare la ragazza alcuni militanti della Cgil

Guarda anche:
Beautiful Lab: la relazione Fini-Berlusconi in 4 minuti
Fini, Berlusconi e il Pdl. LE FOTO
Il premier e i tradimenti del centrodestra: guarda la fotostoria

Il sito di Futuro e Libertà denuncia un'aggressione subita da una loro giovane attivista da parte di presunti simpatizzanti del Pdl. Secondo la ricostruzione che si legge sulla pagina web del movimento fondato da Gianfranco Fini la ragazza stava camminando nella metropolitana di Roma con una spilletta di Fli sul bavero. Tra ragazzi avrebbero notato il distintivo e avrebbero iniziato a insultarla e spintonarla. "Lei cerca di ignorarli,- continua il sito di Fli - ma dopo un paio di provocazioni anche fisiche risponde: «l’aggressività è l’unica forma di ignoranza contro la quale la parola non può nulla». Al che uno dei tre le si fa incontro minacciosamente con intenti niente affatto pacifici." A salvare la ragazza sarebbero state militanti della Cgil provenienti dalla manifestazione che si era appena conclusa.

Il sito di Fli continua scrivendo che "ecco dove porta la propaganda, l’esasperazione dei toni e delle frasi sbraitate in linguaggio cagnesco. Ecco il partito dell’amore, della solidarietà, dell’accoglienza" e allarga il discorso fino a coinvolgere temi più generale puntando il dito su chi continua a "scaricare responsabilità a chi sta dall’altro versante della barricata, magari accusandolo di tramare, di tradire, di complottare. In quella logica perversa e sterile che alla fine annebbia le menti e non consente di guardare in faccia alla realtà. Perché distratti da mille ombre che si allungano (o che qualcuno pensa che si allunghino) sul Paese, da infinite ipotesi, da ridicole contro tesi, da tediosi ragionamenti spaccando in quattro un battito di ciglia."

Leggi tutto