Brescia, un'altra strage senza colpevoli

1' di lettura

Tutti assolti per insufficienza di prove i cinque imputati per la bomba che nel 1974 uccise 8 persone. Una sentenza che fa discutere e occupa le prime pagine di tutti i quotidiani. GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

Guarda anche:
Quel 28 maggio di 36 anni fa: le foto
Piazza della Loggia: sentenza sulla credibilità dello Stato

Otto morti e oltre 100 feriti, nessun colpevole. La sentenza di assoluzione per la strage di Brescia del 1974 occupa le prime pagine dei quotidiani (guarda la rassegna stampa in alto). Il Corriere della Sera affida a Corrado Stajano un commento sulla vicenda: "Chissà che cosa pensano i ragazzi di oggi - scrive il quotidiano di via Solferino - e che cosa penseranno quelli delle generazioni future di uno Stato che in un tempo così lungo non ha saputo difendere i suoi cittadini uccisi da una strage fascista nel terribile Novecento".

Diverso il tono della Stampa : "Ma la verità storica adesso è più chiara" è il titolo del commento in prima pagina. "Siccome in Italia l'impunità dei bombaroli non è una sorpresa ma una tragica routine, la lettura della sentenza non provoca più né lo stupore né la rabbia di tanti anni fa".

Le parole di Manlio Milani (presidente dell'associazione familiari delle vittime della strage)



Piazza della Loggia: 36 anni in cerca di verità

Leggi tutto