Rifiuti e malattie, indagati i sindaci del napoletano

L'emergenza rifiuti a Napoli
1' di lettura

Avvisi di garanzia per molti primi cittadini, tra cui anche quello di Napoli Rosa Russo Iervolino. L'accusa? Epidemia colposa e omissione in atti d'ufficio per l'emergenza rifiuti del 2008

Emergenza rifiuti, guarda tutte le foto

Numerosi sindaci di comuni della provincia di Napoli, tra cui il primo cittadino di Napoli, Rosa Iervolino Russo, stanno ricevendo in queste ore avvisi di chiusura indagine per epidemia colposa e omissione in atti di ufficio per l' emergenza rifiuti del 2008. Gli avvisi sono stati emessi dal pm Francesco Curcio, della sezione Reati contro la pubblica amministrazione, e notificati dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Napoli. L'accusa nei confronti dei sindaci destinatari degli avvisi di chiusura indagine è di non avere preso sufficienti provvedimenti per evitare il diffondersi di malattie in concomitanza con la presenza di cumuli di rifiuti nelle  strade. Il pm Francesco Curcio si è avvalso anche della consulenza di un docente universitario che ha accertato l'aumento di malattie in quel momento storico legate evidentemente all'emergenza rifiuti.

Da alcune settimana però a Napoli l' emergenza rifiuti è tornata più forte che mai : IL VIDEO


Leggi tutto