A Napoli ancora tonnellate di rifiuti per le strade. VIDEO

1' di lettura

L'emergenza è tutt'altro che risolta. Le vie del capoluogo campano sono piene di cumuli di spazzatura e ora la tensione si è spostata da Terzigno alle nuove discariche di Taverna del Re

Guarda anche:
L'emergenza rifiuti: tutte le foto
Napoli, "torna" la monnezza. Ma se n'era mai andata?


Emergenza rifiuti tutt'altro che risolta a Napoli, dove 2000 tonnellate di spazzatura riempiono ancora tutte le strade. I lavori di smaltimento sono stati rallentati nei giorni scorsi dalle proteste di Terzigno e, ora che la seconda discarica prevista nell'area del Parco del Vesuvio è stata sospesa i malumori si sono spostati da Taverna del Re, a Giugliano in provincia di Napoli, dove è previsto debba andare la monnezza del capoluogo campano. I residenti hanno già iniziato ad organizzarsi per fermare gli autocompattatori e il rischio è che gli scontri si spostino da Terzigno alla nuova località.
Il premier però, torna sulla questione rifiuti anche dal palco del salone del Ciclo e Motociclo a Milano per precisare che il governo ha risolto la situazione a Terzigno.
"La colpa - ha dichiarato - è di chi raccoglie la spazzatura e al Comune di Napoli c'è da anni il centrosinistra. Il governo non può essere accusato del problema". Berlusconi ha poi ricordato che il suo governo "ha ricevuto in eredità i rifiuti" e all'inizio della legislatura il problema "è stato risolto in 58 giorni".

Tutti i video sull'emergenza rifiuti


Leggi tutto