In Italia si muore ancora di maltempo

Nella foto scattata la notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre 2010 alcune abitazioni di Lavacchio (Massa Carrara) travolte dalla frana che ha ucciso Nera Ricci, 39 anni, e del figlio Mattia Guadagnucci, 2 anni
1' di lettura

A Massa Carrara dopo ore trascorse a scavare nel fango i Vigili del Fuoco hanno estratto tre corpi: una donna di 38 anni, il figlio di 2 e un uomo di 45 anni. Frane e allagamenti in tutta Italia. FOTO E VIDEO

(In fondo all'articolo tutti i video sul maltempo)

MASSA, UNA FRANA UCCIDE MAMMA E FIGLIO: LE IMMAGINI
SEGUI LE PREVISIONI METEO
L'ITALIA NELLA MORSA DEL MALTEMPO: LE FOTO

Maltempo, il ponte si chiude tra frane e allagamenti

Una frana si è abbattuta domenica 31 ottobre su tre abitazioni a Lavacchio, in provincia di Massa Carrara. Sotto il fango i Vigili del Fuoco hanno estratto lunedì mattina i corpi di una donna, Nera Ricci di 38 anni e del figlio Mattia Guadagnucci di 2 anni. A Mirteto, a pochi chilometri di distanza, nel pomeriggio del 1° novembre è stato ritrovato anche il corpo di Aldo Manfredi, di 48 anni.

La tragedia - Il marito di Nera Ricci, Antonio Guadagnucci, 45 anni, ha riportato alcune fratture, ed è sotto shock, ma si è salvato in quanto si trovava in un'altra stanza rispetto a moglie e figlioletto. L'altra figlia di 16 anni, invece, era a una festa con gli amici, e anche lei si è salvata. La Procura di Massa ha aperto un'inchiesta sull'accaduto e ha sequestrato l'intera area in cui si è verificata la tragedia.
Un'altra frana si è verificata a Massa poco dopo le 20 di domenica a Mirteto, travolgendo Aldo Manfredi, un uomo di 45 anni mentre stava lavorando in una vigna: i Vigili del Fuoco di Massa hanno ritrovato il suo corpo soltanto nel pomeriggio di lunedì 1 novembre.

30 famiglie evacuate - Migliora la situazione meteo nella zona di Massa e questo consente di guardare con un po' più di tranquillità alle prossime ore. Il meteo parla infatti di fenomeni in attenuazione nelle prossime ore, verso una totale cessazione nella giornata di martedì nell'area di Massa e in Versilia.
Intanto sono salite a 30 le famiglie evacuate: cinque nel comune di Carrara, una ad Aulla e le altre a Massa. In totale, invece, sono 255 le persone ancora "isolate" nelle frazioni sopra a Lavacchio, dove la strada provinciale è stata chiusa, e in altre zone della montagna. In realtà tutti possono essere raggiunti a piedi e non risultano, come ha spiegato la responsabile del settore della protezione civile della Toscana, Maria Sargentini, "criticità particolari".

Nel resto d'Italia - Il maltempo sta causando danni anche in molte altre zone d'Italia. Toscana e Liguria sono le zone più colpite ma è allerta anche in Lombardia dove nella notte il Lambro e il Seveso sono esondati.

Guarda anche:
Morire di maltempo: L’alluvione di Messina un anno dopo
Meno di un mese fa altri morti a Prato
Liguria alluvionata: i video di inizio ottobre
Francesca, rapita e uccisa da fango sulla costiera Amalfitana

Tutti i video sul maltempo


Leggi tutto