Il successo del bunga bunga, dal web a Elio e le Storie Tese

1' di lettura

Nessuna sorpresa. Il nome del rituale erotico di cui ha parlato la giovane Ruby è già un tormentone. Su Facebook sono nati decine di gruppi e la parodia musicale impazza su YouTube. GUARDA IL VIDEO

Berlusconi e le donne: tutte le foto

Leggi anche:

Arcore, la bella Ruby e il bunga bunga
Bunga bunga o Unga bunga? Storia di un tormentone
Ecco come ci vede la stampa estera: le prime pagine dei giornali
Le donne del premier: il documentario di Current

Ora, nessuno si mostri sorpreso. Che il bunga bunga, rituale erotico conosciuto fino a poche ore fa solo a pochi eletti, sarebbe diventato dopo le rivelazioni della giovane Ruby più celebre del kamasutra (solo in Italia per fortuna) era scontato. Troppo surreale da far pensare a una geniale battuta di un comico acclamato e allo stesso tempo così incredibilmente reale da rendere vano ogni esercizio di fantasia: è già forte così, non serve aggiungere altro. E quindi, dopo il tuca tuca e il waka waka, siamo entrati di colpo nell’era del bunga bunga. Con tutto il rispetto per “papi”, il nomignolo affibbiato da Noemi Letizia al premier, che pure qualche tempo fa ha goduto di una certa fama.

Nel giro di poche ore, da quando la notizia del bunga bunga è stata riportata sul quotidiano Repubblica, questa parola quasi onomatopeica (e forse anche omeopatica) ha cominciato a circolare senza sosta: sms, email, chiacchierate tra amici e ovviamente Internet. Su Facebook sono nati decine di gruppi intitolati bunga bunga. Non hanno molti iscritti, probabilmente si disperdono nel marasma collettivo e nella foga di creare ognuno il proprio gruppo bunga bunga.

In tv invece ci hanno pensato Elio e le Storie Tese a creare una parodia musicale che continua a macinare visualizzazioni e commenti su YouTube. Sulle note del waka waka di Shakira si spalma un testo adattato alla cronaca di questi giorni: “Canta canta con Fede, balla balla con Lele.. Se non stai attento vai in galera per colpa della…”.

Guarda il video:


Leggi tutto