Ruby? "Una ragazza difficile ed estroversa"

Una foto tratta dal profilo Facebook di Ruby
1' di lettura

Il sindaco di Letojanni (Messina), il suo ex insegnante di francese e il fotografo che le ha scattato alcune immagini raccontano chi è la minorenne finita al centro di presunti incontri con il premier Silvio Berlusconi

Leggi anche:
Arcore, la bella Ruby e il bunga bunga
Bunga bunga o Unga bunga? Storia di un tormentone
La questura di Milano: "Nessun privilegio per Ruby"

Berlusconi, dal divorzio a Noemi e Patrizia: tutte le foto

(in fondo all'articolo tutti i video sul caso Ruby)


"Ruby? Certo che me la ricordo. E come si fa a dimenticare una come lei: molto appariscente, molto, molto scosciata, quasi in mutande, quando in discoteca faceva la ragazza immagine o meglio non so se si imbucava. A me aveva detto che aveva 18 anni".
Maurizio Piperissa è il fotografo di eventi di Genova che ha immortalato Ruby Rubacuori la ragazza di origine marocchina finita al centro della querelle per il suo presunto incontro con il premier. "Venerdì scorso – ha spiegato Piperissa - ero in una discoteca molto nota e Ruby era lì a ballare, non so se ingaggiata come ragazza immagine oppure se si era imbucata".

Diverso il ricordo di Giovanni Mauro sindaco di Letojanni, luogo di residenza della famiglia della ragazza: "Prima Messina, poi Genova e adesso Milano: fa parlare sempre di sé. Ruby è stata sempre una ragazzina difficile già da quando andava alla scuola media aveva problemi con i compagni. Poi l'abbiamo persa di vista nel 2006". "L'ultima volta - aggiunge - l'ho vista il 25 aprile scorso a Letojanni e ci siamo salutati ma non credo sia venuta per far visita ai familiari con i quali, da quanto mi risulta, non ha più rapporti. Forse era in vacanza a Taormina ed ha fatto un salto a Letojanni. Il padre è un grande lavoratore, vende oggetti in giro per la strada, dalle coperte ai fazzoletti, ai tappeti. Di recente ha avuto un incidente a una gamba". "Il comune - conclude - 'mantiene' Ruby ormai da 4 anni pagando la retta ai servizi sociali. E dovremo farlo sino a quando avrà la maggiore età”.

L'ex professore di francese, Alfonso Lo Turco, ha il ricordo invece di “una ragazza abbastanza estroversa, già ai tempi della scuola. Del resto cercava di inserirsi in un ambiente che a volte poteva anche essere ostile". "Tutti ne parlano – continua il docente - anche se la ragazza non si vedeva da queste parti già da diverso. Non aveva più molte conoscenze in paese e in verita' non ne aveva tantissime neanche prima, visto che viveva con i genitori fuori paese e poi, già tre anni fa, se ne era andata a vivere fuori". A scuola, racconta Lo Turco, "ha fatto molta fatica a stringere rapporti con i compagni e non faceva parte di nessuna comitiva del paese". A questo si sommano i problemi con i genitori. "Sono due brave persone che comunque non si fanno vedere molto - prosegue - Evidentemente Ruby non aveva buoni rapporti con loro già da tempo per questo ha deciso di andare via, interrompendo di fatto i legami con la sua famiglia e abbandonando gli studi".

Tutti i video sul caso Ruby:


Leggi tutto