Roberta Peci a Senzani: "Qual è il prezzo di un padre?"

1' di lettura

La figlia dell'uomo ucciso dal brigatista appena rilasciato si chiede a SkyTG24: "Come fa a dire di sentirsi rinato se non si è pentito del delitto?". GUARDA L'INTERVISTA

"Se lui è rinato eppure non si è pentito di quello che ha fatto, vorrei sapere in quale maniera si sente un uomo nuovo. Questo suo non pentimento mi lascia abbastanza sconvolta". Roberta Peci, figlia di Roberto Peci, commenta in questo modo a Sky Tg 24 le dichiarazioni dell'ex brigatista Giovanni Senzani, scarcerato dopo 23 anni di prigione.

Senzani, che aveva diretto le Brigate Rosse insieme a Mario Moretti dopo il sequestro di Aldo Moro, venne condannato all'ergastolo per l'uccisione di Roberto Peci dopo averlo tenuto prigioniero per 53 giorni in un casolare sull'Appia. La sua colpa? Essere il fratello del primo pentito della Br, Patrizio. Senzani non si è mai pentito nè dissociato dall'omicidio, ma negli ultimi anni ha dichiarato che, se avesse avuto i soldi, avrebbe elargito un risarcimento monetario alle vittime delle Br. "Gli vorrei chiedere qual è il prezzo di un padre, secondo lui", si interroga Roberta Peci.

Senzani e' stato scarcerato all'inizio dell'anno ma godeva da tempo della libertà condizionata: "I giudici che m'hanno esaminato negli ultimi dieci anni hanno potuto constatare che sono una persona cambiata e infatti hanno sentenziato l'estinzione della pena", ha detto.

Leggi tutto