Aggressione a Capezzone: due pugni al viso e sul petto

Daniele Capezzone
1' di lettura

Il portavoce del Popolo della libertà è stato colpito da uno sconosciuto. L'episodio è avvenuto vicino alla sede romana del Pdl. Solidarietà da tutti i partiti

Un'aggressione in piena regola quella di cui è stato vittima Daniele Capezzone. Il portavoce del Pdl è stato colpito con un pugno in faccia ed uno al petto da uno sconosciuto - subito fuggito - a pochi metri di distanza dalla sede nazionale del partito a via dell'Umiltà.
Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia che hanno cercato di ricostruire l'accaduto mentre Capezzone è stato subito soccorso da Denis Verdini e poi trasportato in ambulanza all'Ospedale Santo Spirito dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti clinici e, nella serata del 26 ottobre, dimesso.

Solidarietà da tutti i partiti - Immediata a Capezzone è arrivata la solidarietà di tutto il mondo politico. Tra i primi a testimoniare la propria vicinanza è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti che in una nota ha condannato "l'ignobile aggressione di cui è stato oggetto. Purtroppo - osserva - questo gesto è la conferma di un clima di violenza insopportabile nella politica italiana".
La solidarietà all'ex esponente radicale arriva anche dal resto della maggioranza e dall'opposizione.
Pier Luigi Bersani, segretario del Pd si augura che "i responsabili vadano subito individuati e perseguiti". Il capogruppo alla Camera Dario Franceschini, esprime la solidarietà a nome di tutto il gruppo democratico per "l'ignobile aggressione" invitando però a riflettere prima di parlare chi, dalla maggioranza, si è affrettato a dire che responsabile del gesto è "uno squadrismo di sinistra e di un network dell'odio". Nichi Vendola leader di Sinistra ecologia e libertà invia un telegramma al portavoce del Pdl mentre Pier Ferdinando Casini ci tiene a sottolineare che "quando la lotta politica degrada in violenza, vuol dire che il Paese e' messo veramente male".
Dall'Idv arriva la solidarietà di Massimo Donadi, capogruppo alla Camera: "L'aggressione a Capezzone, cui va la nostra solidarietà, è un atto gravissimo che l'Idv condanna senza se e senza ma".

Leggi tutto