Marcegaglia: "Non mi faccio intimidire"

1' di lettura

Il sito del Fatto quotidiano pubblica l'audio delle intercettazioni tra il vicedirettore del Giornale Porro e il portavoce della presidente di Confindustria Rinaldo Arpisella. Feltri: "Da noi la Marcegaglia non ha niente da temere". ASCOLTA GLI AUDIO

Leggi anche:

Il Giornale, "Domani dossier sulla Marcegaglia". I video
Minacce alla Marcegaglia, indagato Sallusti
Riotta al Sole "col benestare di Berlusconi"

Pubblicato sul sito del Fatto quotidiano l'audio delle intercettazioni relative al presunto dossier del Giornale nei confronti della presidente di Confindustria Emma Marcegaglia.
Il direttore responsabile del quotidiano Alessandro Sallusti e il vicedirettore Nicola Porro sono infatti indagati dalla procura di Napoli per minacce nei confronti della presidente di Confindustria, attraverso la raccolta di un dossier, dopo le critiche della Marcegaglia al governo.

Le intercettazioni - "...adesso ci divertiamo per venti giorni romperemo il ca...o alla Marcecaglia come pochi al mondo!", dice Nicola Porro al portavoce della Marcegalia, Rinaldo Arpisella, in un'intercettazione pubblicata dal Fatto, aggiungendo di aver "spostato i segugi da Montecarlo a Mantova".

Nel secondo audio, Arpisella si lamenta con il responsabile delle relazioni esterne di Mediaset Mauro Crippa delle intenzioni manifestate da Porro. "Se parte Feltri va avanti per due settimane", lo avvisa Crippa, che consiglia ad Arpisella di "chiamare subito Confalonieri".
Infine in un terzo audio Arpisella richiama Porro. "Se la signora si vuole gestire i rapporti con noi li deve saper gestire" dice Porro al portavoce della Marcegaglia.

Confindustria: "Imbarbarimento" - Intanto sul caso, arriva il commento di Confindustria: "Stiamo assistendo a un imbarbarimento del clima politico, che oltre a creare sentimenti di disaffezione e disistima nei cittadini, non incoraggia le imprese a continuare a lottare per difendere ed accrescere il benessere che abbiamo conquistato"dice in una nota il Comitato di Presidenza di Confindustria, che "esprime la propria vicinanza e la piena solidarietà alla presidente Emma Marcegaglia" e sottolinea che "Emma Marcegaglia è una donna seria, competente e coraggiosa, che presta le sue capacità al servizio degli interessi dell'imprenditoria italiana e di quelli piu' generali del Paese".
Anche il presidente della Camera Gianfranco Fini ha telefonato a Emma Marcegaglia per esprimergli la sua solidarietà.

Marcegaglia: "Vado avanti"
- E da parte sua, la presidente di Confindustria afferma di non lasciarsi intimorire: "Continuerò a esprimere le istanze, i timori, in un momento in cui servono dignità e coraggio, dicendo con chiarezza ciò che chiediamo a sindacati, politica e istituzioni - ha detto in collegamento video all'assemblea della Confindustria del Trentino - non preoccupatevi io andrò avanti forte e determinata, con il vostro affetto e la vostra fiducia, per rappresentarvi al meglio. Non saranno intercettazioni o frasi antipatiche a fermare il mio mandato".

Feltri: "Da Porro solo uno scherzo" - Ma Vittorio Feltri, ospite delle Invasioni barbariche su La7, dopo che  la direzione del Giornale ha fatto sapere che il quotidiano pubblicherà "un dossier di quattro pagine" relativo alla presidente di Confindustria, torna a difendere Nicola Porro: "La telefonata è uno scherzo preso sul serio, basta senire l'audio, Porro scherzava". "La Marcegaglia la conosco da  vent'anni - ha detto ancora - quindi se proprio era terrorizzata, penso che al suo amico Vittorio una telefonata doveva farla. Invece ha chiamato Confalonieri, non il direttore, ma il suo padrone e questo non si fa, è scorretto. Ha chiamato il padrone per essere raccomandata dal padrone, ma il padrone non ha osato dirmi di fare o non fare, si è semplicemente informato e io ho risposto che mi guardavo bene dall'occuparmi della Marcegaglia, la cui attività non mi interessa".

E sul dossier che il Giornale si appresta a pubblicare: "è un dossier predisposto per dimostrare che la signora Marcegaglia non deve temere 'Il Giornale' ma, semmai, altri - ha detto Feltri al Tg1 - mi auguro che tagli la testa al toro e allontani da noi sospetti. Se avessimo voluto fare un'inchiesta dettagliata non avremmo avvertito a titolo preventivo il suo capo ufficio stampa, ma avremmo pubblicato e basta".



La conversazione tra Nicola Porro e Rinaldo Arpisella



Rinaldo Arpisella chiama Mauro Crippa



Arpisella richiama Nicola Porro


Leggi tutto