Attacco a Cisl colpa del governo? "Stronzate" dice Sacconi

La sede romana della Cisl - Foto tratta dal sito di Action Diritti in Movimento
1' di lettura

Così il ministro del lavoro a chi sostiene che dietro alla rabbia dei lavoratori ci sia l'inattività dell'esecutivo. "Sono solo bestie". Oggi uova e vernice contro la sede romana del sindacato guidato da Bonanni. Ascolta le testimonianze

Le immagini del blitz: LA FOTOGALLERY

(in fondo al pezzo tutti i commenti video all'attacco subito dalla Cisl)


Dopo il lancio di fumogeni contro Raffaele Bonanni l o scorso 8 settembre alla festa del Pd di Torino la Cisl torna a essere oggetto di atti vandalici e contestazioni violente. Questa mattina la sede confederale del sindacato è stata oggetto di un blitz da parte di un gruppetto non identificato di esponenti di "Action diritti in movimento". I muri della sede di via Po sono stati imbrattati da vernice rossa e uova. Sono stati lanciati anche fumogeni ed alcuni volantini. Si è trattato, si legge in una nota del sindacato, di "un fatto molto grave che si aggiunge ai numerosi attacchi ed aggressioni in corso in questi giorni nei confronti delle sedi sindacali della Cisl".

La Cisl esorta i suoi iscritti, i suoi militanti e tutta la dirigenza a non farsi intimidire da questi episodi di puro squadrismo organizzato ed invita il mondo politico ed istituzionale, e tutte le espressioni della società civile, a non dare spazio ai provocatori di ogni genere, prendendo le distanze in maniera netta da chi vuole destabilizzare il paese attraverso questi episodi di squadrismo e di violenta intolleranza nei confronti di una organizzazione sindacale libera e democratica come la Cisl.

Sacconi: "Bestie" - A chi gli chiede ( nel servizio qui sopra ) se i fatti di oggi possano essere un segnale per il governo che non avrebbe fatto abbastanza per i diritti dei lavoratori, Maurizio Sacconi risponde duro "non diciamo stronzate. Non c'è nulla che possa giustificare le bestie che hanno agito oggi".

Pdl: "Atmosfera cupa e preoccupante"
- Solidarietà al sindacato di Raffaele Bonanni è arrivata da Daniele Capezzone, portavoce del Pdl che osserva come "nell'arcipelago dell'ultrasinistra ci sono pulsioni e atteggiamenti violenti, che la sinistra democratica ha il dovere di condannare e isolare, rompendo ogni rapporto con chiunque abbia toni incendiari o approcci variamente giustificazionisti. L'Italia entra in un autunno segnato da un'atmosfera cupa e preoccupante: sta a tutte le persone ragionevoli operare perché le cose prendano una piega migliore".

Pd: "Gesti inconsulti"
- Per Dario Franceschini, capogruppo del Pd alla Camera, "si tratta di di gesti inconsulti che vanno prontamente fermati. Il Pd ha già chiesto al governo di riferire in aula sull'accaduto. Episodi come questi non vanno mai trascurati e sottovalutati perché segnano un clima di intolleranza nel paese che va subito circoscritta e contrastata."

Udc: "Clima preoccupante" - Condanna anche dell'Udc che, per bocca di Rocco Buttiglione, parla "di un'aggressione insopportabile. C'è un clima che dovrebbe preoccupare tutti e che richiederebbe un sussulto di responsabilità da parte di tutta la classe dirigente italiana, prima che sia troppo tardi".

La solidarietà della Cgil
- La segreteria nazionale della Cgil, conferma la sua "totale condanna in riferimento al nuovo intollerabile episodio contro una sede sindacale della Cisl". "Per la cultura e la storia della Cgil - si legge in una nota - le sedi sindacali, tutte le sedi sindacali, sono un simbolo democratico e del lavoro e nessuna ragione può giustificare la loro violazione. Nell'esprimere solidarieta' ed affetto alle lavoratrici Cisl che hanno subito l'intimidazione e alla Cisl tutta, la segreteria Cgil affronterà lunedì  nell'incontro con la segreteria Fiom questo come primo argomento: è infatti inammissibile ed inaccettabile che non vi sia la più netta sanzione di tali comportamenti e che si possano ripetere. La Cgil attiverà i suoi organismi disciplinari nei confronti degli autori. La Cgil ritiene, inoltre, che i dirigenti dovranno rispondere dei loro comportamenti".In serata il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani ha telefonato a Raffaelle Bonanni per ribadire la sua solidarietà al sindacato cattolico.

Fiom: "Atti inacettabili" - In una nota Maurizio Landini, il segretario generale dei metalmeccanici dela Fiom "esprime la più netta contrarietà agli episodi di intolleranza che, nella giornata di oggi, hanno interessato sedi della Cisl. Sono atti sbagliati e inaccettabili che contrastano con le regole democratiche del nostro Paese, che colpiscono sedi sindacali che rappresentano il mondo del lavoro".

Merate
- In giornata inoltre a Merate, in provincia di Lecco, si è svolta un'azione della Fiom davanti alla sede locale della Cisl documentata da questo video tratto da YouTube:



Le video notizie sull'attacco della sede Cisl a Roma:

Leggi tutto
Prossimo articolo