Usura, in manette a Roma nomi della banda della Magliana

1' di lettura

Undici arresti e decine di perquisizioni all'alba nella Capitale. Tra le accuse a carico degli indagati riciclaggio di denaro, millantato credito, estorsioni, truffe. Ascolta l'intervista al capo della squadra mobile Vittorio Rizzi

Usura, riciclaggio di denaro, millantato credito, estorsioni e truffe. Sono le accuse che la
Direzione distrettuale antimafia di Roma muove a 11 persone. Molti gli arresti e
le perquisizioni avvenuti in un blitz all'alba, disposti anche a carico di personaggi di
spicco della cosiddetta banda della Magliana e della criminalità organizzata romana e napoletana.

Oltre 200 uomini della Polizia di Stato, con l'ausilio del Reparto Volo e di personale del Reparto Volanti e dei Commissariati della città stanno partecipano all'operazione. Tra gli arrestati anche due noti professionisti, un avvocato ed un commercialista accusati
rispettivamente di millantato credito e riciclaggio.

Le vittime - secondo gli inquirenti - cadevano nella rete dell'organizzazione sperando di poter effettuare l'acquisto di un'auto o di una casa da aste giudiziarie ed entravano così in
un tunnel che li portava dall'illusione dell'affare all'indebitamento. Tra le persone raggirate, professionisti, dipendenti pubblici e appartenenti alle forze di polizia. Sono inoltre in corso perquisizioni a personaggi molto noti, secondo gli inquirenti, alle cronache giudiziarie  sospettati di essere i mandanti della truffa.

Leggi tutto