Milano, atterraggio di emergenza per l'aereo di Berlusconi

1' di lettura

Il volo di Stato con a bordo il presidente del Consiglio era diretto a Bruxelles. Stava sorvolando Zurigo quando un guasto al finestrino ha costretto il pilota al rientro a Linate. Il premier: "Solo un vetro rotto". GUARDA IL VIDEO

Atterraggio d'emergenza, intorno alle 8,40 di giovedì mattina nell'aeroporto di Linate per l'aereo del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi diretto a Bruxelles. L'aereo stava sorvolando Zurigo quando un guasto tecnico ha costretto il pilota all'atterraggio a Milano.
A bordo del volo di Stato c'era anche il sottosegretario della presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti che al telefono con SkyTG24 ha detto: "C'è stato un problema in uno dei finestrini anteriori e il nostro equipaggio ha deciso di scendere con tutta tranquillità e serenità a Linate. Non abbiamo avuto paura".
Al suo arrivo a Bruxelles, dove era atteso per il vertice straordinario dei Capi di Stato e di governo dell'Unione Europea, il premier ha liquidato l'incidente con una battuta: "Solo un vetro rotto davanti, una forte incrinatura".
"Abbiamo dovuto ridurre la velocità - ha aggiunto Berlusconi - e siamo dovuti tornare a Milano". E a un giornalista che gli chiedeva se fosse stato "un complotto", il premier non ha risposto, allontanandosi con un sorriso.

Leggi tutto