Gare clandestine, a 300 k/h sulle vie del Salento

1' di lettura

La strada provinciale Maglie-Gallipoli era stata trasformata in circuito dove, tra ignagri automobilisti, gareggiavano moto lanciate ad alta velocità. 12 denunce per associazione a delinquere. IL VIDEO

Una strada provinciale trasformata in un circuito per gare clandestine dove lanciare le motociclette a più di 300 chilometri all'ora, tra ignari automobilisti. E' quanto hanno accertato, grazie a sconvolgenti riprese filmate, i carabinieri e i finanzieri dei rispettivi Comandi Provinciali di Lecce, alcuni dei quali si sono infiltrati nelle gare clandestine.

Su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo salentino, sono state sequestrate otto moto di grossa cilindrata e sono state denunciate dodici persone con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata all'organizzazione di gare clandestine. A questo era legato un vorticoso giro di scommesse tra un pubblico di oltre 40 persone che ha fruttato per tutta l'estate migliaia di euro.
Inoltre, è stato sequestrato un computer sul quale sono stati trovati file con le istruzioni per la preparazione delle motociclette e la partecipazione alle gare.

Le gare, a quanto hanno accertato gli investigatori, si svolgevano solitamente sulla provinciale Gallipoli-Maglie, anche di giorno e spesso in mezzo agli automobilisti del traffico locale e turistico. Luogo di raduno per la partenza delle gare era la cittadina di Soleto; il pubblico scommettitore seguiva la gara radunato in capannelli nelle piazzole di sosta della strada provinciale.

Leggi tutto