Torino, giovane marocchina sfregiata con l'acido

Il luogo in cui la ragazza è stata colpita dall'acido
1' di lettura

Sono tre le persone colpite dal liquido ustionante. Potrebbe trattarsi del gesto di un ex fidanzato o di un corteggiatore respinto. Ascolta la testimonianza di una delle vittime

Rischia di perdere un occhio la ragazza di 19 anni,di origine marocchina, che ieri sera a Torino è stata colpita da un un getto di acido che ha coinvolto altre tre persone. La giovane, Hasna Beniliha, si trova, intubata e sedata, nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Cto. Ha ustioni di secondo e terzo grado sul 20% del corpo, in particolare viso e torace.

Dei feriti uno non è stato dimesso ma si trova ancora ricoverato nel reparto di chirurgia plastica con ustioni di secondo grado sul 10% del corpo. E' anche lui un marocchino, Ahmed Hamro, 51 anni. Le sue condizioni, tuttavia, non destano preoccupazioni. Intanto prende sempre più corpo l'ipotesi che potrebbe trattarsi del gesto di un ex fidanzato o di uno spasimante respinto. La giovane, che ieri sera era scesa dal bus in corso Principe Oddone, stava rincasando quando è stata sorpresa dall'aggressore. Le altre tre persone (una madre e figlio italiani e Ahmed Hamro) sarebbero state colpite accidentalmente.

Leggi tutto