Caldo, l’Italia boccheggia. Ma domenica arriva il fresco

1' di lettura

Massima allerta a Roma, Campobasso, Frosinone e Messina. Nella capitale negli ultimi quattro giorni sono state distribuite 250 mila bottigliette d’acqua. Sono però in arrivo correnti fresche che spazzeranno via l’afa. GUARDA LE PREVISIONI

GUARDA LE PREVISIONI DEL TEMPO

L'ITALIA BOCCHEGGIA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Fine d’agosto bollente su gran parte dell’Italia. Fino a sabato, soprattutto al centro sud, la colonnina di mercurio si manterrà al di sopra delle temperature medie del periodo di tre o quattro gradi, superando la soglia dei 30 gradi quasi ovunque. A soffrire maggiormente l’afa sarà ancora una volta la città di Roma, dove negli ultimi quattro giorni sono state distribuite 250 mila bottigliette d’acqua.

In particolare, per la giornata di venerdì la Protezione civile segnala un livello di allerta 3 (il massimo) per Roma, Campobasso, Frosinone e Messina. Anche in Campania si potranno verificare ondate di calore con temperature più elevate rispetto alla media stagionale di 4-5 gradi e con un tasso di umidità che, di giorno, potrà essere superiore al 60 per cento e che, di notte, potrà superare il 90 per cento. Per il fresco, secondo gli esperti si dovrà attendere domenica. Masse d'aria provenienti dalle Alpi spazzeranno via per qualche giorno l'afa. Il calo termico al centrosud farà segnare sulla colonnina tra i 7 ed i 9 gradi in meno.

Leggi tutto