Linate, disinnescato l'ordigno bellico

Linate, un militare durante le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico
1' di lettura

Torna alla normalità il la situazione nello scalo milanese dopo che gli artificeri hanno fatto brillare una bomba della seconda guerra mondiale rinvenuta a Redecesio di Segrate

Disinnesco di un ordigno bellico - Lo scalo milanese di Linate è rimasto parzialmente chiuso per consentire le operazioni di disinnesco dell'ordigno trovato a Redecesio, una frazione di Segrate.
Imilitari del Decimo guastatori hanno neutralizzato l'ordigno facendo esplodere in una buca nel terreno. Si è sentito un botto sordo e si è vista alzarsi una colonna di terriccio.

La bomba da 550 libbre che è stata fatta brillare era stata sganciata durante la Seconda guerra mondiale ed era affiorata di recente durante i lavori per realizzare la 'Tangenzialina' di Segrate.
Il disinnesco è stato eseguito dai commilitoni del maresciallo capo Mauro Gigli e del caporal maggiore Pierdavide De Cillis, caduti il 28 luglio scorso ad Herat nell'ambito la missione di pace in Afghanistan.
Odltre 3mila le persone evacuate per l'interventourato 7 ore anziché 9. 

Alitalia- Per informazioni in tempo reale sull'operatività dei voli, Alitalia consiglia di consultare il sito aziendale o contattare il numero verde 800650055.

Meridiana Fly - Per informazioni sull'operatività dei voli è  possibile contattare il numero 0789-52609.

Leggi tutto