Addio presidente

1' di lettura

Sulle prime pagine dei quotidiani italiani l'ultimo saluto a Francesco Cossiga, il picconatore d'Italia. I funerali in forma privata si svolgeranno in Sardegna. LA RASSEGNA STAMPA

Francesco Cossiga: L'ALBUM FOTOGRAFICO
Il mondo politico: TUTTI I COMMENTI
L'ultima intervista a SkyTG24: IL VIDEO
Cossiga sportivo: "IO E IL CALCIO"
La sua passione: LA TECNOLOGIA
Le lettere di Cossiga: A NAPOLITANO - A SCHIFANI - A FINI - A BERLUSCONI

"Il presidente picconatore ha servito l'Italia" titola il Corriere della Sera.
"Addio a Cossiga, il picconatore. In quattro lettere il saluto alla politica" scrive Repubblica.
Stesso titolo per La Stampa che aggiunge: "L'omicidio di Moro lo segnò profondamente" e definisce l'ex presidente "un rivoluzionario che voleva cambiare il mondo".

E' così, dunque, che i quotidiani italiani rendono omaggio a Francesco Cossiga, il presidente emerito della Repubblica che si è spento martedì 17 agosto all'età di 82 anni. (GUARDA LA RASSEGNA STAMPA)
La storia politica, l'uomo, gli anni di piombo, l'irriverenza e le picconature. Un ritratto a tutto tondo quello che la stampa tratteggia del senatore a vita.
"Quattro lettere e un funerale" scrive il Tempo facendo riferimento ai messaggi che Cossiga ha lasciato alle più alte cariche dello Stato.
"Sono morto, ora state un po' zitti" titola Feltri sul suo il Giornale.

"Kordoglio" scrive invece il Manifesto, ricordando come soprattutto negli anni Settanta il presidente fosse detto anche Kossiga. Segno di irriverenza e opposizione, nato all'interno del movimento studentesco, entrò nel modo di dire comune. Tanto che le frasi scritte sui muri contro l'ex senatore divvenero per volontà dello stesso oggetto di una mostra.

Addio a Francesco Cossiga

Leggi tutto
Prossimo articolo