Furti, se il ladro si pente “in flagranza” e chiede scusa

1' di lettura

“Mi dispiace tanto del gesto. Vi lascio tutto qui. Perdonatemi!”. Questo il biglietto ritrovato dalla proprietaria di un centro di ricostruzione unghie a Bergamo. La donna ha trovato tutto a soqquadro. Poi si è accorta che non era stato rubato nulla

Ci sono malviventi che si pentono dei loro gesti. Molto più raro il caso di un ladro che si pente del furto proprio mentre lo sta compiendo, abbandona l'impresa a metà e lascia addirittura un biglietto di scuse. E' successo l'altra notte al "Beautiful top nails", centro di ricostruzione unghie in via Broseta a Bergamo. Il ladro ha smontato con degli arnesi da carpentiere la finestra al piano terra. L'allarme acustico è entrato in funzione, ma nessuno è intervenuto e il ladro ha potuto frugare tra gli articoli di bigiotteria in vendita, prendendo alcune collane.

Dev'essere stato a questo punto che al malvivente sono venuti i sensi di colpa. Ha preso un foglio, ha scritto con un pennarello "Mi dispiace tanto del gesto. Vi lascio tutto qui. Perdonatemi!". E se n'è andato senza rubare niente. La mattina dopo la titolare Lorenza Perrone, aprendo il negozio, ha trovato tutto a soqquadro e ha pensato al peggio. Ma poi si è accorta che non mancava niente e infine ha trovato il biglietto. "Leggendolo - ha raccontato - mi è venuto quasi da ridere".

Leggi tutto