Esodo estivo: 31 milioni di italiani in ferie

1' di lettura

Da questo fine settimana quasi la metà del paese è in vacanza. Secondo Federalberghi tre quarti ha scelto di restare nel Bel Paese. La Puglia è la meta preferita

SEGUI IL METEO DI SKYTG24

Traffico intenso in uscita dai grandi centri, qualche coda lungo le autostrade in direzione del mare, città in mano ai turisti stranieri: è iniziato l'esodo d'agosto, con gli italiani che stanno lasciando le città per raggiungere i luoghi di vacanza. Quasi tutti in Italia, sostiene Federalberghi, visto che tre concittadini su quattro hanno prenotato un soggiorno nel nostro paese, preferendo ancora una volta la Puglia (al top anche l'anno scorso), seguita da Sardegna, Sicilia ed Emilia Romagna.

Con i 15 milioni che si muoveranno in questo fine settimana saranno dunque circa 31 i milioni di italiani in ferie, più della metà della popolazione. Come lo scorso week end, al momento non si sono registrate situazioni critiche, complice il tempo buono su buona parte dell'Italia. 'Viabilità Italia', il Centro di coordinamento in materia di viabilità, presieduto dal direttore della Polizia Stradale cui spetta organizzare gli interventi preventivi per evitare il blocco della circolazione ed intervenire in caso di problemi, si è riunito nel pomeriggio per monitorare costantemente la situazione. Il picco delle partenze è previsto per domani, indicato come lo scorso sabato con il bollino nero. Già dalla mattinata di venerdì, però, sulle autostrade e sulle strade italiane si è registrato un notevole aumento della circolazione, che si è andato intensificando nel pomeriggio, in particolare in uscita dalle grandi città.

Diversi i nodi autostradali dove si sono registrati rallentamenti e code già nella giornata di venerdì 6 agosto, senza però che si verificasse il temuto blocco grazie anche allo stop ai mezzi pesanti scattato alle 16 (terminerà alle 24 mentre sabato sarà in vigore dalle 7 alle 23): dall'A1 nei pressi di Bologna, Firenze e Modena alla A14 in direzione della riviera romagnola, dalle autostrade liguri alla A4 in direzione della Slovenia, dalla A3 Salerno-Reggio Calabria al traforo del Monte Bianco, dove si e' registrata un'ora e mezzo di attesa per entrare in Italia. Pochi problemi anche agli imbarchi dei traghetti - con un'ora d'attesa a Villa San Giovanni - e nelle stazioni, dove secondo le Ferrovie transiteranno nell'intero periodo estivo circa 20 milioni di viaggiatori.

Qualche disagio in più è toccato invece agli automobilisti sulla A22, dove si sono creati a causa di un incidente 8 chilometri di coda tra Affi e Ala-Avio in direzione del Brennero e rallentamenti in direzione sud dovuti ai curiosi. E proprio per questo 'Viabilità Italia' ha rinnovato l'invito agli italiani ad evitare distrazioni: molti tamponamenti, code e rallentamenti, infatti, sono determinati proprio dalla curiosità dei conducenti distratti da quello che accade nella carreggiata opposta.

Leggi anche:
Le previsioni meteo su SKY Meteo24
Vacanze rovinate: come farsi rimborsare
Vacanze estive: guida online al bagaglio intelligente

Leggi tutto