Inchiesta P3, nuovi interrogatori per Verdini e Dell’Utri

1' di lettura

Inizia una settimana decisiva per quanto riguarda le indagini sulla lobby che avrebbe influenzato diversi appalti. Tra i personaggi che saranno ascoltati dai pm anche il sottosegretario Caliendo e il governatore della Lombardia Formigoni

Inizia una settimana chiave per l'inchiesta sulla lobby denominata P3. A palazzo Clodio il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo ed il pm Rodolfo Sabelli sentiranno lunedì il coordinatore del Pdl Denis Verdini e il giorno dopo il senatore Pdl Marcello dell'Utri.  E nuove iscrizioni nel registro degli indagati potrebbero prospettarsi a breve non appena esaurita la fase di valutazione delle posizioni di soggetti i cui nominativi compaiono nelle carte processuali e nelle intercettazioni telefoniche.

Verdini è indagato assieme a dell'Utri, Flavio Carboni e Massimo Lombardi per violazione della legge sulla costituzione di società segrete nell'ambito dell'inchiesta sulla cosiddetta P3. Ma il coordinatore del Pdl è indagato anche nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per l'eolico.

Verdini e il senatore Dell'Utri non sono i soli che si recheranno a Piazzale Clodio. In questa settimana è prevista una vera e propria parata di personaggi eccellenti che a diverso titolo sono stati toccati dalle indagini della procura romana. In tutto dovrebbero essere una dozzina le persone che saranno ascoltate dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo e dal pm Rodolfo Sabelli. Tra loro il sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo, l'ex presidente della Corte di Cassazione Vincenzo Carbone, il governatore della Lombardia Roberto Formigoni, il presidente della Corte di Appello di Milano Alfonso Marra, il capo dell'ispettorato del dicastero della Giustizia Arcibaldo Miller e l'ex avvocato generale della Cassazione Antonio Martone.

Ad ora, Caliendo, Formigoni, Marra, Carbone, Miller e Martone sono persone informate dei fatti ma non è escluso che le loro posizioni possano variare e che alcuni di loro possano essere sentiti alla presenza del loro legale, quindi come indagati. L'attività istruttoria che inizierà domani segue ad una settimana di stop e agli interrogatori del governatore della Sardegna Ugo Cappellacci, dell'ex sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino e dell'ex assessore regionale della Campania, Ernesto Sica.

Leggi tutto