Il caldo soffoca il Centro-Sud. Incendi in Sicilia

1' di lettura

Su quasi tutto il Nord, dopo i temporali, le temperature sono calate sensibilmente mentre in diverse città del Centro-Sud la colonnina di mercurio è ancora ferma attorno ai 40 gradi. SEGUI LE PREVISIONI DI SKY METEO24

GUARDA LE PREVISIONI DI SKY METEO24

La morsa di caldo che ha stretto l'Italia nell'ultima settimana sta lentamente lasciando il nostro paese: su quasi tutto il nord, infatti, dopo i temporali di ieri le temperature sono calate sensibilmente mentre in diverse città del centro sud la colonnina di mercurio è ancora ferma attorno ai 40 gradi. Attualmente, secondo il sistema di monitoraggio delle ondate di calore del Dipartimento della Protezione Civile, sono 12 le città, tutte sul versante tirrenico, in cui l'allerta è al livello massimo: si tratta di Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Napoli, Perugia, Pescara, Rieti, Roma e Viterbo.

Una situazione che dovrebbe rimanere tale anche nella giornata di domani, con l'eccezione di Pescara e Viterbo. Migliorano invece le condizioni meteo nel resto d'Italia: dopo i temporali di ieri, nella giornata di oggi si sono registrate ancora piogge e rovesci isolati sulle pianure venete e sul Friuli Venezia Giulia, mentre nel pomeriggio sono attese piogge, con conseguente calo delle temperature, sulle zone appenniniche dell'Italia centrale e sul versante adriatico.

Quanto agli incendi, i mezzi aerei del Dipartimento della Protezione Civile sono al lavoro in Sicilia e in Abruzzo. Due canadair e due fire boss sono impegnati da ieri sul rogo che sta interessando Erice, mentre altri due Canadair stanno operando a Nicosia, in provincia di Enna. In provincia di Chieti, dove un rogo si è sviluppato nella mattinata, sono invece impegnati 2 canadair e 2 fire boss.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24