Bimba sparita a Massa, parla l'avvocato della coppia

1' di lettura

Una coppia a cui era stata tolta la patria podestà ha deciso di riprendersi la figlia che si trovava in un istituto di suore a Massa Carrara. Il legale: “Stanno bene, vogliono solo un momento di normalità”

Sono in corso in tutta Italia le ricerche della piccola Anna Giulia, la bimba di 5 anni rapita ieri dai genitori - a cui è stata sospesa la patria potestà - da una casa vacanze gestita da suore a Marina di Massa (Massa Carrara). Le indagini sono coordinate dai carabinieri reggiani, in collaborazione con le questure delle città emiliana e toscana.

In mattinata il legale modenese dei genitori della bimba, Francesco Miraglia, aveva dichiarato che l'intera famiglia è serena e sta bene: i genitori della bimba, Massimiliano Camparini e Gilda Fontana, non nuovi a fatti del genere (lo scorso marzo avevano sottratto la piccola da una struttura reggiana, facendo perdere le proprie tracce per 4 giorni) col rapimento avrebbero inteso "farsi giustizia da soli", chiedendo agli organi giudiziari certezze sul futuro della bambina.

Leggi tutto