Brescia, uccide la zia a sprangate e si da alla fuga

1' di lettura

Un’anziana di 83 anni è stata assassinata dal nipote con gravi problemi di droga. Ferita anche la figlia della donna. Dopo una caccia all'uomo durata per tutta la mattinata l'uomo è stato arrestato poco lontano dal luogo del delitto

I carabinieri di Brescia hanno rintracciato il nipote della donna di 83 anni uccisa a Prevalle, in provincia di Brescia. L'uomo si chiama Emiliano Dolcetti e ha 35 anni. La vittima, Carla Ruffatto, è stata aggredita intorno alle 12, insieme alla figlia Franca che si trova ricoverata in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, all'ospedale di Brescia.

Dopo l'aggressione l'uomo si è dato ala fuga. Braccato dalle forze dell'ordine per tutta la mattinata e parte del pomeriggio, il Dolcetti si è arreso
Sarebbe stata proprio lei ad avvisare una cugina che ha dato l'allarme. Quando i soccorritori sono arrivati le due donne erano in un lago di sangue. Le dinamiche dell'omicidio non sono ancora chiare, ma sembra che all'origine dell'aggressione vi siano dissidi familiari.

Leggi tutto
Prossimo articolo