Picco di afa, è la giornata più calda dell'estate

1' di lettura

Sono 18 le città da bollino rosso: Bolzano, Brescia, Firenze, Genova, Milano, Perugia, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Campobasso, Civitavecchia, Frosinone, Latina, Messina, Rieti, Verona e Viterbo

GUARDA LE PREVISIONI DEL TEMPO

L'ITALIA BOCCHEGGIA: L'ALBUM FOTOGRAFICO


L'emergenza-caldo marcia verso il picco, previsto dalla Protezione Civile tra oggi e sabato. Il bollettino sulle ondate di calore giovedì ha segnalato in rosso, corrispondente al livello massimo, il 3, dieci città (Bolzano, Brescia, Firenze, Genova, Milano, Perugia Roma, Torino, Trieste, e Venezia). Ma la geografia dell'afa, secondo il Sistema Nazionale di Sorveglianza del Dipartimento, oggi comprenderà anche Campobasso, Civitavecchia, Frosinone, Latina, Messina, Rieti, Verona e Viterbo, per un totale di 18 centri urbani, fino al top di sabato 17 con 21 città roventi.

Si suda anche sui monti, con temperature che segnano il record degli ultimi 90 anni in Alto Adige. E per il caldo un un immigrato libanese agli arresti domiciliari si è allontanato dalla sua residenza di Vallecrosia per cercare refrigerio sul lungomare, ed è stato denunciato dai carabinieri per evasione.

A partire da venerdì 16 luglio dalle ore 8 alle ore 20 sarà attivo tutti i giorni, compresi il sabato e la domenica, il numero verde 1500 del dicastero della Salute per informazioni e consigli dispensati da personale appositamente formato.

E mentre sulle nostre sulle nostre regioni la morsa dell'afa non accenna a diminuire, dall'altra parte del globo il freddo si fa sentire. In Argentina una massa di aria polare ha provocato un forte abbassamento delle temperature, portando con sé gelo e nevicate.

Leggi tutto