'Ndrangheta, a Bollate la villa-bunker di un boss

1' di lettura

È la residenza di Vincenzo Mandalari, ricercato dopo essere sfuggito al blitz di martedì scorso. Secondo i carabinieri di Monza sarebbe il capo dell’organizzazione locale. L’abitazione protetta con strati di mattoni, filo spinato e cancelli. IL VIDEO

Le mani della 'ndrangheta sul nord Italia: LE FOTO

Ecco le immagini della villa-bunker di Vincenzo Mandalari, da due giorni ricercato in tutta Italia dopo l'imponente operazione contro la ‘ndrangheta. Uno dei pochi a sfuggire all'esecuzione delle oltre trecento ordinanze di custodia cautelare. L'unica cosa che nella sua villa-bunker a Bollate non viene nascosta a occhi indiscreti, ma anzi ostentata, è la bandiera di una squadra di club. Tutto il resto è celato dietro strati di mattoni, filo spinato e cancelli.

I carabinieri di Monza non hanno dubbi: sulla carta un imprenditore incensurato, Mandalari sarebbe in realtà il capo della locale di Bollate. Ha ereditato il ruolo dal padre Giuseppe, indicato come uno dei fondatori della "Lombardia".

I video sull'operazione contro la 'ndrangheta:

Leggi tutto