Schianto in autostrada a Pavia, morti due fratellini

1' di lettura

L'incidente sulla A21 che collega Torino a Brescia. L'auto con a bordo una famiglia sarebbe uscita di strada. Illesa la madre, il padre ha perso un braccio. Le vittime avevano otto e dieci anni

L’incidente è avvenuto stamattina alla 6:45 vicino Pavia. Secondo una prima ricostruzione l’auto con a bordo una famiglia di Asti ha sbandato ed è uscita di strada ribaltandosi nella scarpata. Nell’impatto hanno perso la vita un bambino di 10 anni e la sorellina di 8 anni, illesa la madre mentre il padre nell’impatto violento ha perso un braccio ed è stato portato con l’elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano. Alla guida dell’auto era la donna e forse la causa dell’incidente è stato un colpo di sonno.

L’incidente è avvenuto precisamente sulla A21, autostrada che collega Torino a Brescia. Sul posto sono intervenute due ambulanze della Croce Rossa e l’automedica di Pavia. In questo week end di luglio anche un’altra bambina ha perso la vita vicino Treviso. Stava attraversando la strada sulle strisce pedonali e un pirata l’ha travolta. Era insieme al papà e all’altra sorellina, erano usciti per fare una passeggiata a San Pietro di Barbozza, paese in cui vivono. All’improvviso da dietro una curva è sopraggiunta una macchina velocissima, tutto è accaduto in pochi secondi, la vettura ha travolto la piccola Serena che aveva solo 5 anni. Il conducente dell’auto è fuggito dopo averla investita e si è allontanato dal paese. Inutili i soccorsi, la piccola è morta durante il trasporto al vicino ospedale di Monte Belluna. Mezz’ora dopo il guidatore è tornato sul luogo dell’incidente, voleva recuperare la targa anteriore della sua auto che nell’urto violentissimo si era staccata ed era rimasta sull’asfalto.

Leggi tutto