L'oasi dei Casalesi, sequestrato anche il Lago d'Averno

1' di lettura

Un agriturismo, una discoteca e persino un lago: sono solo alcuni degli immobili e delle attività commerciali controllate dal clan camorristico poste sotto sequestro dalla Dia di Napoli

LE FOTO

La Dia ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo emesso d'urgenza dalla Direzione Distrettuale Antimafia, dopo l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Gennaro Cardillo per favoreggiamento aggravato della latitanza di Giuseppe Setola.
L'uomo aveva infatti messo a disposizione di Setola e dei suoi uomini strutture ricettive per summit e come basi d'appoggio in località, come appunto il lago d'Averno, facilmente raggiunbili, discrete e isolate. Secondo le indagini degli uomini del capocentro, Maurizio Vallone, l'intero patrimionio dell'imprenditore è costituito dall'agriturismo 'Terra mia', dal ristorante-discoteca 'Aramacao', dalle quote societarie della Srl 'Country Club' e acquisito con il denaro dei Casalesi.

La società, in particolare, nel 1991, aveva comprato per un miliardo e 200 milioni di lire, l'intero invaso di acque denominato lago d'Averno, come si legge nel contratto di compravendita, dalla superficie complessiva di circa ettari 35, are 77 e centare 80. Il valore complessivo dei beni sequestrati ammonta ad oltre 15 milioni di euro stima che pero' non comprende il patrimonio artistico, faunistico, paesaggistico ed archeologico del lago, nelle cui pertinenze si trova anche il cosiddetto 'Antro della Sibilla' celebrato da Virgilio nell'Eneide. Sul lago, del resto, c'è ancor una irrisolta battaglia legale sulla destinazione pubblica o privata tra Stato e Regione da una parte, e imprenditore dall'altra, che ha visto due contrastanti provvedimenti giudiziari del Consiglio di Stato nel 2005 e della Corte di Cassazione nel 2008. L'operazione 'Sibilla', così denominata perché nell'antro del lago secondo Virgilio vive una delle profetesse più temute dell'antichità, è stata condotta alle prime luci dell'alba di sabato 10 luglio.

Leggi tutto