Sulmona, in attesa del Papa e delle case

1' di lettura

Nel centro in provincia de L'Aquila vivono 1000 persone che hanno perso la casa nel terremoto e che sono ancora in attesa di una sistemazione. Dopo 15 mesi i progetti devono ancora venire approvati

Molti cittadini sperano che il Papa, in visita nella città abruzzese, possa fare il miracolo e dare un tetto sopra la testa a 1000 sulmonesi. Se infatti le conseguenze del terremoto sono dure per gli aquilani, lo possono essere anche di più per chi ha perso la casa nei centri della provincia. Lontani dall'epicentro rischiano di finire in un cono d'ombra di attenzione ed essere costretti, come accade per i 1000 di Sulmona, di trovarsi ad aspettare 15 mesi senza vedere all'orizzonte la prospettiva di una nuova casa. A loro servirebber i Map, le unità abitative di emergenza, ma fino ad oggi non è stato approvato neanche il progetto. E dal 1 lugio finirà anche l'esenzione fiscale.

Leggi tutto