Il Papa in Abruzzo: vicino ai terremotati e ai disoccupati

1' di lettura

Visita pastorale di Benedetto XVI a Sulmona: “Vicinanza e ricordo nella preghiera a quanti vivono la loro esistenza in condizioni di precarietà. Sono venuto in Abruzzo per condividere con voi gioie e speranze, fatiche e impegni”

Alla messa celebrata dal Papa a Sulmona si prega “per il mondo del lavoro” e “per coloro che portano impresse le ferite del terremoto”. “In questo tempo di instabilità economica che rende incerto il vivere quotidiano di tanti nostri fratelli - recita una delle preghiere dei fedeli - i governanti sappiano promuovere leggi sagge e giuste capaci di favorire lo sviluppo dell’umanità”. E ancora, si è pregato “per i fratelli che attraversano l’ora della sofferenza, della solitudine e del dolore e per coloro che portano impresse le ferite del terremoto”. Preghiere anche per “la salvaguardia del creato”, “le famiglie”, il Papa e la Chiesa, “sposa di Cristo”, perchè “non abbia mai timore di consegnarsi totalmente alla sua volontà”.

Leggi tutto