Manifestazione anti-bavaglio, contestata Patrizia D'Addario

1' di lettura

Proteste per la presenza della escort barese, protagonista del caso che ha coinvolto il premier Berlusconi, alla manifestazione di piazza Navona contro il disegno di legge sulle intercettazioni: "Fuori le escort". Lei: "Sono stata invitata"

DDL INTERCETTAZIONI: LO SPECIALE

GUARDA LA GALLERY DELLA MANIFESTAZIONE

Proteste per la presenza di Patrizia D'Addario alla manifestazione di piazza Navona contro il disegno di legge sulle intercettazioni. "Via le escort di Berlusconi da questa piazza", ha detto nel retropalco Benedetta Buccellato, segretaria dell'Associazione per il teatro italiano. "E' la vergogna della Nazione. Sta facendo pubblicità al suo libro dove ci sono gli organizzatori di una manifestazione per la dignità della cultura. Non è una scrittrice. E' una cosa ignobile".
Poi, a pochi metri dalla D'Addario circondata dai giornalisti, ha urlato: "Via, fuori le escort!", per poi aggiungere "mi denunci pure perché l'ho chiamata escort".

"Mi ha aggredito usando parolacce", ha commentato la D'Addario. "Io sono stata invitata dagli organizzatori. Non credo che la signora avrebbe mai il coraggio che ho avuto a raccontare la verità a un magistrato". E ha annunciato che nel suo prossimo libro ci saranno "altre verità. Finora sono stata molto, troppo gentile. Ma dovrà uscire prima che esca questa legge, altrimenti non uscirà".

Guarda anche:

Berlusconi: dal divorzio allo scandalo di Noemi e Patrizia

Leggi tutto