Pietro Taricone, l'ultimo saluto

1' di lettura

Si sono svolti i funerali dell'attore morto tragicamente. Una cerimonia privata con pochi personaggi dello spettacolo. Il dolore della compagna Kasia Smutniak: "Sono stata la più fortunata perché l'ho avuto per otto anni tutto per me"

Leggi anche:
"Ciao Pietro": l'addio di Facebook a Taricone: le foto
Dal Gf al cinema. Storia fotografica di Pietro Taricone
Saviano a SkyTG24: "Taricone è andato oltre il reality"


Si sono svolti oggi i funerali di Pietro Taricone, l'attore noto per aver partecipato alla prima edizione del Grande Fratello e morto dopo un fatale lancio con il paracadute. A officiare quello che è stato definito dai familiari "un momento di preghiera", e' stato, oggi pomeriggio a Terni, il cappellano dell'ospedale, don Dumitru Podac, il quale ha spiegato che si è trattato di esequie senza l'eucarestia. Tra i presenti, i parenti più stretti, alcuni amici, pochi nomi dello spettacolo, come Marina La Rosa, che con Taricone aveva partecipato al reality di Canale 5, il produttore Domenico Procacci, e l'attore Rolando Ravello. "Tutto il mondo dello spettacolo si è stretto intorno a Pietro in questi due giorni - ha detto quest'ultimo ai giornalisti - ma oggi è stato rispettato il volere dei familiari di una cerimonia senza clamori". La compagna, l'attrice Kasia Smuntiak, ha preferito non portare la figlioletta della coppia, Sophie, di 6 anni.

Il sacerdote ha riferito che nessuno ha preso la parola durante la cerimonia: "Hanno preferito ascoltare la voce dell'aldilà - ha detto - magari proprio la voce di Pietro". Nel corso delle esequie, don Podac ha ricordato la voglia di vivere di Pietro e il suo modo di essere, "sempre positivo", ed ha letto un brano dal Vangelo di Luca il cui messaggio - ha spiegato - è che bisogna essere sempre pronti di fronte alla morte. La salma è stata ora trasferita a Trasacco (L'Aquila), paese nativo dei genitori dell'attore, Rita e Francesco, dove Pietro ha trascorso alcuni anni della sua infanzia, per essere tumulata nella tomba di famiglia. Tra i tanti che in queste ore piangono Taricone "O guerriero", anche Roberto Saviano, suo ex compagno di scuola al liceo scientifico Diaz di Caserta. Sono inoltre migliaia i messaggi di addio lasciati in bacheca sulla pagina di Facebook dedicata all'attore: "Onore al guerriero, sempre con noi".

"Voglio ringraziare tutte le persone dalle quali mi sta arrivando tanto dolore per la scomparsa di Pietro. Sento che lui sarebbe cosiì felice. So che lui ci sta guardando, e che sarà sempre con me. Lo so": così Kasia Smutniak racconta in lacrime all'ANSA il suo dolore poche ore dopo il funerale del compagno, Pietro Taricone, morto stanotte a Terni dopo un lancio con il paracadute. "Mi arrivano tanti messaggi e volevo davvero ringraziare tutti - aggiunge l'attrice -. Chiunque lo abbia conosciuto ha capito che era una persona speciale, era veramente unico. Lui - continua a fatica Kasia - era sempre molto riservato, sensibile e molto schietto. Io sono stata la più fortunata perché‚ l'ho avuto per otto anni tutto per me. Sono molto sorpresa dell'affetto e dell'amore di tanta gente, anche da persone che non mi sarei aspettata. Mi sta arrivando tutta questa forza. Mi sento veramente di dover ringraziare tutti". La loro figlia, Sophia, nata sei anni fa, non sa ancora nulla della morte del padre: "Era venuta con noi. Lei è sempre con noi -  dice Kasia - ma grazie a Dio non ha visto niente, non si è resa conto di nulla. La preparerò io", conclude.

Tutti i video su Pietro Taricone

Leggi tutto