Dossier illegali, il gup: Tronchetti inattendibile

1' di lettura

Il gup di Milano, Mariolina Panasiti, parla di totale inaffidabilità delle dichiarazioni rese dall'ex presidente di Telecom e ora numero uno di Pirelli nell'ambito del procedimento sui dossier illeciti creati da una struttura interna alle aziende

Il Gup di Milano, Mariolina Panasiti, parla di totale "inaffidabilità" delle dichiarazioni rese da Marco Tronchetti Provera nell'ambito del procedimento sui dossier illeciti creati da una struttura interna a Telecom e Pirelli.
Nelle motivazioni dell'ordinanza con cui, tra l'altro, ha fatto cadere l'accusa di appropriazione indebita per Emanuele Cipriani e Giuliano Tavaroli, il gup, inoltre, scrive: "L'attendibilità delle dichiarazioni di Tronchetti è risultata gravemente inficiata non soltanto dalle nette smentite alla sua ricostruzione degli avvenimenti fornita dalle contrarie indicazioni rese dagli altri testimoni e, in particolare, da quelli esaminati in fase di udienza; non soltanto da una valutazione logica degli avvenimenti, che conduce a ritenere che le operazioni sopra descritte ( i dossier illeciti, ndr) non potevano essere frutto di una attività autoreferenziale di Tavaroli, bensì di un pieno e soddisfatto interesse aziendale e di Tronchetti in particolare; non soltanto dall'analisi della documentazione rinvenuta quale sopra riportata; ma anche da alcune affermazioni pervenute dal predetto in udienza, che icasticamente descrivono quello che è stato durante tutte le indagini l'atteggiamento processuale del Presidente delle due società, sintetizzabile in una radicale negatoria anche degli aspetti più evidenti della vicenda, che assai difficilmente poteva non conoscere, proprio perché verificatisi in entrambe le aziende da lui dirette".

Leggi tutto