Allagamenti, neve, freddo: l'estate è in ritardo

1' di lettura

Temperature in picchiata. Sospesi collegamenti con le isole. Ancora disagi e allagamenti al Centro-Nord. E sulle Alpi scende la neve: SEGUI LE PREVISIONI SU SKY METEO24

GUARDA LE PREVISIONI SU SKY METEO24

Secondo il calendario oggi comincia l'estate, ma il meteo sembra tarato piuttosto su un principio d'autunno. Alla vigilia dell'avvio della stagione più calda, la Penisola fa i conti con violenti temporali e temperature in calo.

La perturbazione che sta attraversando l'Italia ha riportato il termometro ben al di sotto delle medie stagionali, specie al nord. Sulle Alpi sopra i 1.500 metri è tornata la neve. Un generale miglioramento è previsto da martedì, ma per l'estate vera - dicono i meteorologi - bisognerà aspettare luglio. Da oggi a poco a poco il tempo dovrebbe migliorare, anche se le piogge qua e là continuano, le temperature restano quelle di metà autunno e i meteorologi non escludono qualche ricaduta nel prossimo week-end.

Oggi, dopo l'ondata di freddo e neve di ieri è stato riaperto passo Rombo (2.491 m) che collega il Meranese con l'Austria. Ancora chiusuo, ma potrebbe essere riaperto in serata, il passo dello Stelvio, dove. Ieri sono caduti sopra i 1.700 metri fino a 30 centimetri di neve che però con il ritorno del bel tempo si dovrebbe sciogliere in fretta. Neve nel bellunese. Un letto di neve è arrivato anche sulle Alpi del bellunese, dove le temperature sono scese in picchiata anche a fondovalle. Al passo Giau, in comune di Colle Santa Lucia, il manto nevoso ha toccato i 35 centimetri. Un record. La viabilità su tutti i passi Dolomitici è stata rallentata dalle nevicate.

Allagamenti a Napoli. I vigili del fuoco del Comando provinciale di Napoli hanno compiuto una cinquantina di interventi domenica pomeriggio e in serata a causa della forte pioggia che, a tratti, si è abbattuta sulla città e le zone interne. A Giugliano, nell' entroterra a Nord, i vigili del fuoco hanno dovuto mettere in salvo gli occupanti di un ristorante e di alcune abitazioni minacciate dall'acqua. Una decina di famiglie sono state sfollate in via Madonna del Pantano. Altri interventi sono stati compiuti a Poggiomarino, nell'area vesuviana, per edifici danneggiati dalla pioggia e per allagamenti.

Leggi tutto