Ci sono i Mondiali, Napoli invasa dai rifiuti

1' di lettura

Cinquecento tonnellate di spazzatura in strada e vigili del fuoco in azione per spegnere alcuni cassettoni incendiati in diverse zona della città. La colpa? Anche del lavoro a rilento nei giorni delle partite della Nazionale. GUARDA LE FOTO

Guarda le foto della nuova emergenza rifiuti a Napoli

Torna l'emergenza rifiuti a Napoli. La situazione migliora, ma ancora lentamente, tanto da far dire allo stesso sindaco Rosa Iervolino: "E' ancora grave". La nuova crisi dei rifiuti stenta ad abbandonare le vie della città. Se il centro ieri ha ripreso a respirare, è in collina, al Vomero e all'Arenella, che si segnalavano ancora numerosi cumuli di spazzatura. Idem dalle parti di piazza Garibaldi. E nella notte i vigili del fuoco avevano spento una decina di incendi ai cassonetti in varie zone.

Il misuratore della spazzatura in strada si è fermato ieri intorno alle 500 tonnellate. E, uno dei motivi della nuova emergenza rifiuti a Napoli, è anche il Mondiale che si sta giocando in Sudafrica (vai allo speciale di SKY.IT). Sembra infatti che, in occasione delle partite della nostra Nazionale, l'assenteismo aumenti considerevolmente. Creando ulteriori disagi.

Leggi tutto