Casalesi, arrestati 5 fidatissimi del figlio di “Sandokan”

1' di lettura

I Carabinieri di Casal di principe hanno messo le manette ai polsi ad alcuni uomini considerati fiancheggiatori del Clan. Le accuse sono di violenza privata aggravata dal metodo mafioso, nei confronti dei famigliari del pentito Raffaele Piccolo

Carabinieri di Casal di Principe hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti affiliati e fiancheggiatori del clan "dei casalesi" fazione capeggiata da Francesco Schiavone detto "Sandokan".
    
I destinatari dei provvedimenti, informa una nota, sono accusati di associazione di tipo mafioso, estorsione e violenza privata aggravata dal metodo mafioso nei confronti dei familiari del collaboratore di giustizia Raffaele Piccolo. L'operazione è coordinata dalla Procura distrettuale antimafia di Napoli.

In particolare due dei cinque arrestati nel gennaio scorso hanno lanciato un flacone di benzina - nella parte anteriore, vicino al motore - sull'auto usata dalla sorella del pentito Raffaele Piccolo invitandola a dissociarsi dalle scelte fatte dal fratello. Piccolo, nel gennaio scorso, aveva rivelato ai giudici dell'antimafia di Napoli che il mandante del triplice omicidio del 2009 era Nicola Schiavone, figlio di Sandokan. Subito dopo la sorella di Piccolo aveva aderito al programma di protezione.

Leggi tutto