Maturità: ragazzi, okkio alle bufale via web

1' di lettura

Fa sprecare tempo e soldi inseguire in rete le tracce dei temi dell’esame di Stato nella vana speranza di ottenerli con qualche ora di anticipo, avverte la Polizia postale. Che oggi lancia un video virale in collaborazione con Skuola.net

Il fenomeno ha tale portata che, per il secondo anno consecutivo, se ne occupa persino il Servizio di polizia postale e delle comunicazioni. Secondo Skuola.net, la notte prima degli esami si registrano oltre 60mila connessioni in rete alla ricerca di anticipazioni sulla maturità. Sotto lo slogan “Maturità al sicuro”, parte oggi una campagna per allertare gli studenti contro i falsi miraggi offerti dal web.

Si tratta di un video virale realizzato da giovani videomakers destinato a essere trasmesso via mail, via cellulare, su Facebook e YouTube che smentisce con ironia le principali bufale online.

La regolarita' della prova - garantisce la Polizia postale, che monitora costantemente la rete - "non e' mai stata messa in discussione", eppure Skuola.net, uno dei siti di riferimento per gli studenti, continua a rilevare la diffusione di leggende metropolitane secondo cui sarebbe possibile venire a conoscenza dei compiti prima della fatidica apertura delle buste chiuse provenienti dal ministero.  

La campagna si concludera' il 21 giugno, alle 21, quando un rappresentante della Polizia postale e delle comunicazioni sara' ospite di "Notte prima degli esami", la tradizionale trasmissione in web-tv realizzata da Skuola.net per rispondere a tutti i quesiti dei maturandi in relazione alle informazioni che circolano sulla rete nelle ore immediatamente precedenti la prima prova d'esame.

Leggi tutto