Maltempo, temporali e venti forti al centro-nord

1' di lettura

E' allerta meteo dal Piemonte alla Sardegna fino alle regioni mediane per il peggioramento delle condizioni climatiche. Secondo la Protezione civile tra Torino e Biella si prevedono fino a 200 millimetri di pioggia. GUARDA LE PREVISIONI SU SKY TG24

SEGUI LE PREVISIONI SU SKY METEO24

MALTEMPO IN ITALIA E IN EUROPA: LE FOTO

Iniziato dalla tarda serata del 14 giugno, un nuovo peggioramento delle condizioni climatiche, caratterizzato da temporali e venti forti, interesserà, in modo particolare, le regioni di nord-ovest, la Sardegna e il centro Italia. A causare l'ondata di maltempo una perturbazione di origine africana con correnti calde e umide in risalita sul bacino del Mediterraneo centrale.

Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche, che ha segnalato dalla serata del 14 giugno precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale di forte intensità sulle regioni nord-occidentali. I rovesci s'estenderanno il 15 giugno alle regioni centrali. I fenomeni potranno essere accompagnati da attività elettrica e forti raffiche di vento, nonché da un leggero calo delle temperature.

E' allerta, soprattutto, nel Torinese, dove sono previsti, per il 15 giugno, piogge e temporali di forte intensità col rischio di piene improvvise, colate di fango e caduta di alberi. La fase critica del maltempo è prevista per il pomeriggio e proseguirà fino a mercoledì mattina. L'ondata di maltempo porterà anche nevicate copiose oltre i 3mila metri e a quote leggermente più basse nella giornata del 16 giugno. Previste grandinate tra Cuneese, Torinese e Astigiano. La Protezione civile provinciale ha raccomandato "la massima prudenza a chi si mette in strada" e ha invitato a "seguire l'evoluzione meteorologica della situazione tenendo conto, dato il comportamento temporalesco, che possono esserci condizioni molto diverse lungo l'itinerario da effettuare".    

Il sud del Paese, invece, continuerà a godere di condizioni sostanzialmente stabili almeno fino a metà settimana. Nella giornata di mercoledì 16 giugno il tempo resterà diffusamente perturbato su tutte le regioni settentrionali, mentre al centro, dopo qualche residuo e locale episodio di instabilità nelle prime ore della giornata, si assisterà a un rapido miglioramento. Giovedì 17 e venerdì 18 giugno una vasta depressione insisterà sull'Europa centrale e alcuni impulsi perturbati porteranno ancora tratti di tempo instabile al centro-nord.

Leggi tutto