Incendi, Anche 15 piloti militari come “Water Bomber”

1' di lettura

Sono stati presentati oggi all’Aeroporto dell’Urbe di Roma il i 15 piloti militari che affiancheranno quelli dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile, nella campagna di prevenzioni incendi che avrà inizio il prossimo 14 giugno

Dal 14 giugno partirà la campagna estiva antincendio boschivo 2010 della flotta aerea dello Stato, coordinata dal Centro Operativo Aereo Unificato (C.O.A.U) del Dipartimento della Protezione Civile. Oggi si è svolta la cerimonia di apertura presso l'Aeroporto dell'Urbe, a Roma, alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Guido Bertolaso, e di autorità civili e militari. Con l'occasione sono stati presentati i piloti dell'Esercito Italiano, della Marina Militare e dell'Aeronautica Militare che quest'anno affiancheranno i colleghi piloti dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile e del Corpo Forestale dello Stato, nella lotta contro gli incedi boschivi. Si tratta di 15 piloti militari, di cui 10 per i velivoli fire boss (9 dell'Aeronautica Militare ed 1 della Marina Militare) e 5 per gli elicotteri S-64 (3 dell'Esercito, 1 della Marina ed 1 dell'Aeronautica). Questi piloti, unitamente ai 4 forniti dal Corpo Forestale dello Stato per gli S-64, hanno seguito una serie di corsi di addestramento specifici, svolti sia in Italia che all'estero, negli Stati Uniti ed in Spagna, per conseguire le abilitazioni sugli aeromobili e la qualificazione sul loro impiego operativo come "Water Bomber".

Leggi tutto